Adolescenti nell'era cibernetica: se ne parla nel seminario del 20 novembre

Problematiche, aspettative e percorsi di crescita per i giovani d'oggi al centro della nuova iniziativa del DAI-SMDP

Cosa sta accadendo in quest'epoca storica? Quali cambiamenti sono in atto? Cosa stanno vivendo i ragazzi d'oggi? Come aiutarli nel loro percorso di crescita e di realizzazione?

Queste e altre domande al centro del seminario “Identità nell’era cibernetica. Adolescenti d’oggi”, in programma il  20 Novembre, all’Auditorium dell’Istituto Tecnico Commerciale “G.B. Bodoni” in Viale Piacenza, 14 a Parma.

La giornata, organizzata dal Dipartimento Assistenziale Integrato Salute Mentale e Dipendenze Patologiche (DAI-SMDP), ha l'obiettivo di stimolare la riflessione sulle problematiche identitarie che gli adolescenti d'oggi vivono, dove web e mezzi di comunicazione costituiscono la rete di trasmissione dei modelli di riconoscimento e  degli stili relazionali.

Dopo i saluti d’apertura del Direttore Generale di Ausl Parma, Massimo Fabi, prenderà la parola Pietro Pellegrini, Direttore Dipartimento Assistenziale Integrato Salute Mentale e Dipendenze Patologiche (DAI-SMDP), che introdurrà la giornata. Seguiranno gli interventi di Fabio Vanni, Referente Programma Adolescenza e Giovane Età di Ausl,  sull’organizzazione delle risposte di cura nel territorio provinciale e di Matteo Lancini, Professore Facoltà di Psicologia Università “Bicocca” di Milano sul tema dei giochi, affetti e relazioni senza corpo degli adolescenti nativi digitali. Concluderà la mattinata Anna Maria Gibin, Referente Programma Disturbi del Comportamento Alimentare con la relazione “Adolescenti e Identità Pubblicizzate”.

Dopo una breve pausa pranzo, il seminario proseguirà alle 14.15 con l'esperienza di un gruppo tematico sulla omoaffettività di Elisa Violante, Psicologa Spazio Giovani Parma e le riflessioni sulle problematiche identitarie e dipendenze patologiche di Anna Maria Baratta e Salvatore Briffi, Psicologi del Ser.T. Ultimo intervento, prima della discussione, il rapporto tra bambini e nuove tecnologie di Krzysztof Szadejko, Professore dell’Istituto Universitario “G.Toniolo” di Modena e collaboratore dell’ONLUS “L’Orizzonte”.

 “Un’urbanizzazione, il più delle volte brutta e senz’anima, e una pubblicità aggressiva e onnipresente non contribuiscono a costruire personalità forti e indipendenti, capaci di resistere alla manipolazione mediatica e alla propaganda politica, che ne è divenuta un sottoprodotto” (Latouche, 2007).

Iniziativa della rassegna La salute della salute mentale 2013, organizzata dal Dipartimento Assistenziale Integrato - Salute Mentale Dipendenze Patologiche dell’AUSL di Parma. 

Clicca qui per scaricare il materiale del seminario.

Informazioni

Ivana Baistrocchi
ibaistrocchi@ausl.pr.it;
Telefono: 0521 393799

Note

Cibernetica: dal greco kybernetiké techne, arte di pilotare (guidare), scienza della guida delle navi. Il matematico Norbert Wiener (1894–1964) del MIT conia il termine "cibernetica" che assume il significato di studio delle analogie dei processi riguardanti la comunicazione ed il controllo nell'animale e nelle macchine.
Proprietà dell'articolo
modificato:mercoledì 27 novembre 2013

In caricamento...