Amianto nei luogi di lavoro: al via il bando regionale per la rimozione e smaltimento

Domande online dal 21 al 25 febbraio. 3,3 milioni di euro per le imprese, finalizzati alla bonifica di edifici e immobili

21/02/2019 - Prosegue l’impegno finanziario della Regione Emilia-Romagna per incentivare gli interventi di riqualificazione miglioramento della sicurezza degli ambienti di lavoro, con particolare riguardo alla rimozione smaltimento dei manufatti pericolosi che contengono amianto. È l’obiettivo di un nuovo bando approvato dalla Giunta regionale che mette a disposizione delle imprese 3,3 milioni di euro per sostenere gli investimenti finalizzati alla bonifica di edifici e immobili utilizzati per lo svolgimento di attività produttive, terziarie e commerciali, compresa l’agricoltura.

contributi oscillano dal 35 al 50% dell’investimento a seconda delle dimensioni aziendali, a partire da un minimo di spesa di 20 mila euro e con un tetto massimo di aiuto fissato a quota 150 mila euro.

Come attivare la procedura

La presentazione delle domande è articolata in due fasi: prenotazione on line del contributo che deve essere effettuata tassativamente dalle ore 9 del 21 febbraio alle ore 16 del 25 dello stesso mese (cosiddetto “click day”) dal portale Ambiente, sezione Bandi;  presentazione della documentazione che dà diritto al contributo dalle ore 9 del 19 marzo alle ore 16 del 15 aprile tramite una procedura informatica guidata che rende meno complicata l’operazione.

Il finanziamento è per il 50% a fondo perduto, per l’altro 50% erogato sotto forma di finanziamento ultragevolato al tasso d’interesse dello 0,50% da restituire in 5 anni, garantito da apposita fideiussione bancaria. Si può rinunciare a quest’ultima opzione, restituendo subito la metà del contributo assegnato.  

Clicca qui per maggiori informazioni

Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 21 febbraio 2019

In caricamento...