A Fontevivo nuova intesa per trasporti sanitari e d'emergenza

Rinnovato l'accordo annuale con Comune e Croce Rossa. A quota 3000 le uscite in ambulanza nel 2016

09/03/2017 - Continua per tutto il 2017 la collaborazione tra Azienda USL, Comune di Fontevivo e CRI – Comitato locale di Pontetaro-Fontevivo, per il servizio di soccorso e trasporto in emergenza-urgenza.

"Il servizio di trasporto in emergenza, - afferma Tommaso Fiazza, sindaco di Fontevivo - che rinnoviamo per un altro anno con la nuova firma oggi, è stato molto apprezzato dalla cittadinanza perchè è molto utile. Desidero quindi ringraziare l'Azienda Usl e i volontari della Croce Rossa per questa importante collaborazione."

"L'importanza di questo servizio - prosegue Ettore Brianti, direttore sanitario di AUSL Parma - è confermata anche dagli indicatori di attività del primo anno, rilevanti sia per quantità che qualità. Inoltre la postazione di emergenza-urgenza sarà sempre più strategica in futuro con l'asse Tirreno-Brennero, che si aggiunge a via Emilia e Autostrada.
E' un servizio che funziona perchè è assicurato in collaborazione con il volontariato, valore aggiunto insostituibile."

"Siamo fiduciosi che il numero degli attuali 130 volontari possa aumentare, anche tramite i corsi di formazione che organizziamo per poter garantire questi servizi. Disponiamo di sei automezzi attrezzati tutti con dotazioni recenti, e quello per il trasporto disabili verrà presto sostituito con uno nuovo."  ribadisce Mauro Michelini, presidente del comitato CRI Pontetaro-Fontevivo.

Oggi, con la firma del protocollo di intesa, si confermano gli impegni dei tre Enti.

Nel dettaglio la CRI – Comitato locale di Pontetaro-Fontevivo, con la propria postazione, garantisce l’autoambulanza 24 ore su 24, ogni giorno dell’anno, con relativo equipaggio, per il servizio di trasporto in emergenza nell’ambito del sistema 118. L’impegno di CRI è confermato anche sul fronte dei trasporti ordinari a favore di persone non deambulanti, da e per l’Ospedale di Vaio, dal lunedì al venerdì, dalle 8 alle 12.

L’Azienda USL integra l’equipaggio sul mezzo CRI con un infermiere abilitato all’emergenza territoriale, presente dal lunedì al venerdì dalle 7 alle 14, confermando l’impegno assunto dal novembre 2015, dettato in particolare dalla posizione territoriale e dal bacino d’utenza tra i Comuni di Parma e Fontanellato e le autostrade A15 e A1. In termini economici, l’investimento annuo dell’Azienda sanitaria è di 30.000 euro. 

CRI – Comitato locale di Pontetaro-Fontevivo e Comune di Fontevivo, a titolo di compartecipazione alla spesa, rimborsano all’AUSL, 5.000 euro ciascuno all’anno.

erano presenti:

Tommaso Fiazza, Sindaco Comune di Fontevivo
Ettore Brianti, Direttore Sanitario AUSL di Parma
Mauro Michelini, Presidente CRI comitato locale di Pontetaro-Fontevivo

Matteo Agoletti, vice Sindaco Comune di Fontevivo
Paolo Volta, Direttore Distretto di Fidenza AUSL di Parma
Luca Cantadori, Direttore U.O. Emergenza-Urgenza territoriale AUSL di Parma
Antonio Negri, dipartimento delle emergenze Ospedale di Vaio AUSL di Parma

Approfondimento

DATI ATTIVITA’ ANNO 2016 - La CRI-Comitato locale di Pontetaro-Fontevivo ha assicurato 3.000 trasporti, di cui: 2.265 trasporti ordinari e 735 in emergenza-urgenza (2 codici bianchi; 197 codici verdi; 379 codici gialli; 157 codici rossi).

Proprietà dell'articolo
modificato:venerdì 17 marzo 2017

In caricamento...