Giornata contro il fumo: medici a lezione per aiutare chi vuole smettere e banchetti informativi

Le iniziative dell’AUSL. Nel 2016, 190 le persone prese in carico dai due Centri antifumo

24/05/2017 - Il 22% della popolazione italiana fuma (indagine DOXA 2016), nonostante il fumo di tabacco sia associato ad una serie di patologie anche gravi. A Parma, dall’Indagine PASSI 2012-2015, risulta che i fumatori siano il 28% degli adulti.Il medico è il professionista di riferimento per la salute dei cittadini e deve conoscere le strategie più adeguate per aiutare chi vuole dire basta ad un  vizio così dannoso.  Per questo, l’Azienda USL di Parma ha deciso, in occasione del “No tabacco day” che si celebra il 31 maggio, di organizzare due eventi formativi

Il primo è rivolto ai futuri medici dell’Ateneo cittadino, che il 26 maggio potranno seguire la lezione di Giuliano Giucastro, responsabile del Centro antifumo dell’AUSL di Parma. 

Il secondo, invece, si tiene a Borgotaro, all’Ospedale Santa Maria il 30 maggio ed è rivolto al personale dell’U.O. di Medicina sul  tema “Tabagismo e salute cardiovascolare”. Intervengono Franco Roscelli, coordinatore del progetto “Territorio senza fumo” e l’infermiera Ginevra Zurla, organizzatrice dei gruppi per smettere di fumare.  

E tutti coloro che vogliono smettere di fumare possono contare sull’aiuto dei Centri antifumo dell’AUSL, attivi a Parma, alla Casa della Salute Pintor-Molinetto e a Vaio, in via don Tincati, nei  Poliambulatori ospedalieri.Solo nel 2016, sono state 190 le persone prese in carico dai due Centri.  Proprio il 31 maggio, dalle 10 alle 12 gli infermieri Rosario Ficarra e Franca Abati saranno con un banchetto rispettivamente alla Casa della Salute Pintor-Molinetto e ai Poliambulatori ospedalieri di Vaio, a disposizione dei cittadini per fornire ogni utile informazione sui danni alla salute causati dal fumo e sulle possibilità di uscire da questa dipendenza, con l’aiuto dei professionisti sanitari. A chi lo vorrà, sarà anche somministrato un questionario per misurare il livello di dipendenza: basteranno pochi minuti.  

COME ACCEDERE AI CENTRI ANTIFUMO E COSA OFFRONO

 

Proprietà dell'articolo
modificato:venerdì 26 maggio 2017

In caricamento...