Prevenzione in viaggio: informazioni sanitarie utili per il viaggiatore

Attivi nei quattro Distretti Ausl gli "ambulatori viaggi internazionali" per consulenze, vaccinazioni e profilassi antimalarica

La preparazione del viaggio deve iniziare per tempo. Della propria meta, occorre conoscere clima, condizioni di vita, condizioni ambientali, profilassi o vaccinazioni da eseguire .

Nei quattro distretti dell’AUSL sono attivi gli “Ambulatori viaggi internazionali”, dove personale qualificato è in grado di fornire qualsiasi informazione sui rischi sanitari del Paese in cui ci si intende recare: presenza di eventuali epidemie, obbligo di vaccinazioni o di profilassi antimalarica.

Alcune informazioni utili per il viaggiatore:

VACCINAZIONI E PROFILASSI ANTIMALARICA

Le vaccinazioni più consigliate sono l’antitetanica e l’antidifterica, malattie per le quali siamo già tutti vaccinati, ma che richiedono un richiamo almeno ogni 10 anni. Se ci si reca in Asia o in Africa sono consigliate l’antiepatite A e l’antitifica, che proteggono dalle più comuni malattie trasmesse attraverso cibi e bevande e, se la permanenza si protrae nel tempo, anche l’antiepatite B. Le vaccinazioni per meningite e colera sono invece legate a eventuali situazioni di epidemie in essere nei Paesi dove si intende andare.

E’ obbligatoria la vaccinazione contro la febbre gialla se la destinazione del viaggio è in uno di quei Paesi – fascia sub-Sahariana e America del sud – in cui la malattia, che si trasmette attraverso la puntura di una zanzara, è endemica. Contro la malaria (presente in particolare in Africa), l’unico vero strumento efficace è la profilassi con farmaci specifici, che va iniziata qualche giorno prima della partenza, protratta durante il soggiorno e continuata per un certo periodo anche dopo il rientro.

ALIMENTI E BEVANDE

Molte infezioni possono essere trasmesse con alimenti e bevande. E’ fondamentale, quindi, prestare attenzione a non consumare cibi crudi, ad  eccezione della frutta sbucciata personalmente; evitare il latte non preventivamente bollito o pastorizzato; evitare il consumo di pesce fresco di dubbia provenienza e di frutti di mare; non consumare creme, gelati sfusi, salse, formaggi freschi; evitare di bere acqua non sigillata in bottiglia ed attenzione al ghiaccio.


PUNTURE DI INSETTI

Le punture di diversi insetti possono provocare, oltre a fastidio, piccole infezioni o peggio trasmettere gravi malattie infettive. Alcune zanzare sono responsabili della febbre gialla, della malaria o di epidemie come la dengue, la febbre chikungunya e l’encefalite giapponese. Nei Paesi dove è presente il rischio occorre prendere tutte le precauzioni per evitare le punture: indossare indumenti coprenti e di colore chiaro, evitare profumi, creme e dopobarba, proteggersi con repellenti cutanei a base di dietil-toluamide o di picaridina (seguendo le indicazioni riportate sulla confezione). Se possibile, è bene dormire in camere con aria condizionata ed assicurarsi che ci siano le zanzariere a porte e finestre, in mancanza di queste ultime si può usare una zanzariera sopra il letto, rimboccandone i margini sotto il materasso. È consigliabile, in camera da letto, usare spray antizanzare, diffusori di insetticida o serpentine.

AL RITORNO

In presenza di qualsiasi disturbo insorto durante il soggiorno o dopo il rientro, e soprattutto in caso di febbre, diarrea, vomito e manifestazioni cutanee è fondamentale rivolgersi immediatamente al proprio medico di famiglia, facendo presente quale sia stata la meta del viaggio. Soprattutto nel periodo da aprile a novembre, al ritorno da viaggi in aree tropicali e subtropicali, si raccomanda di continuare la protezione contro le punture di zanzara. Si eviterà così il rischio di diffondere ad altre persone, attraverso le punture di zanzare presenti anche nel nostro territorio, eventuali agenti patogeni con cui ci si fosse, inconsapevolmente, infettati.

Note

Per saperne di più consulta il libretto informativo della Regione Emilia-Romagna "Salute in viaggio: informazioni sanitarie utili per viaggiare"

Indice della pubblicazione:

Prima della partenza

  • La preparazione al viaggio
  • Assistenza sanitaria all’estero
  • Farmaci da viaggio
  • Le vaccinazioni e la profi lassi antimalarica

In viaggio

  • Clima
  • Altitudine
  • Alimenti e bevande
  • Contatto con animali
  • Punture di insetti
  • Guida in automobile
  • Incontri

Al ritorno

  • Controlli sanitari

Appendice

  • “Le vaccinazioni e la profi lassi per la prevenzione della malaria”:
  • Tetano, Difterite, Epatite A, Epatite B, Tifo, Meningite da meningococco, Febbre gialla
  • Poliomielite, Colera, Malaria

Proprietà dell'articolo
modificato:martedì 23 aprile 2013

In caricamento...