A Vaio presentazione del progetto "Integra" per bambini figli di migranti

Sabato 9 marzo un convegno sul programma, promosso dall'INMP, per identificare i disturbi del linguaggio e del neurosviluppo

01/02/2019 - In Italia i fenomeni migratori sono sempre più rilevanti. In particolare, i figli di migranti rappresentano una “nuova” popolazione che merita un’attenzione particolare da parte di tutte le agenzie sanitarie ed educative, chiamate a fornire percorsi adeguati per i bambini con difficoltà nell’area del neurosviluppo. 

In questa ottica, l'Ausl di Parma aderisce al progetto INTEGRA, presentato sabato 9 marzo, dalle 9 alle 13, nella Sala A, Ospedale di Vaio - Via don Enrico Tincati, 5. 

Il progetto INTEGRA, realizzato con il finanziamento dell’Istituto Nazionale per la promozione della salute delle popolazioni Migranti e per contrasto delle malattie delle Povertà (INMP), propone la realizzazione di un programma di screening della comunicazione e del linguaggio rivolto ai bambini di 18-42 mesi, figli di migranti di diverse nazionalità.

Il convegno è inoltre un'occasione per i genitori di informazione e confronto al tema dell’educazione bilingue, così come una opportunità di sensibilizzazione per le agenzie educative e di formazione per gli operatori dei servizi socio-sanitari rispettoall’accoglienza e all’identificazione precoce di disturbi dello sviluppo neuro-psico-sociale in bambini figli di migranti.

Scarica il programma dettagliato degli interventi e la scheda di iscrizione.

 

Informazioni e iscrizioni

Iscrizione:
La partecipazione al convegno è libera e gratuita.
L’iscrizione è obbligatoria, compilando il modulo allegato al programma, da inoltrare alla mail convegnointegra@libero.it entro il 04/03/2019.

L’evento è accreditato per le seguenti figure professionali: medici pediatri, medici neuropsichiatri infantili, psicologi, logopedisti, tecnici della neuroriabilitazione.

Informazioni: 
E-mail convegnointegra@libero.it
Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 7 marzo 2019

In caricamento...