A chi è rivolta la vaccinazione gratuita e dove rivolgersi

La vaccinazione antinfluenzale è offerta gratuitamente a:

  1. persone di età pari o superiore ai 65 anni, con e senza patologie;
  2. bambini (da 6 mesi), ragazzi e adulti affetti da specifiche malattie croniche (*);
  3. bambini e adolescenti in trattamento a lungo termine con acido acetilsalicilico, a rischio di sindrome di Reye in caso di infezione influenzale;
  4. donne che durante la stagione epidemica (cioè da novembre a marzo) si trovano nel secondo e terzo trimestre di gravidanza;
  5. persone ricoverate in strutture per lungodegenti;
  6. personale sanitario e di assistenza;
  7. familiari a contatto di soggetti ad alto rischio (cioè di malati cronici);
  8. addetti a servizi essenziali (**);
  9. personale degli allevamenti, dei macelli, veterinari pubblici e  privati, addetti al trasporti di animali.

 

* sono comprese: a) malattie croniche a carico dell’apparato respiratorio; b) malattie dell’apparato cardio-circolatorio, comprese le cardiopatie congenite e acquisite; c) diabete mellito e altre malattie metaboliche; d) malattie renali con insufficienza renale cronica; e) malattie degli organi emopoietici ed emoglobinopatie; f) tumori; g) malattie congenite o acquisite che comportino carente produzione di anticorpi, immunosoppressione indotta da farmaci o da HIV; h) malattie infiammatorie croniche e sindromi da malassorbimento intestinale; i) patologie per le quali sono programmati importanti interventi  chirurgici; j) patologie associate ad un aumentato rischio di aspirazione delle secrezioni respiratorie (ad es. malattie neuromuscolari); k) epatopatie croniche.

** sono compresi: a) forze dell'ordine e protezione civile (compresi i Vigili del Fuoco e la Polizia Municipale); b) donatori di sangue; c) personale degli asili nido, delle scuole dell’infanzia e dell’obbligo; d) personale dei trasporti pubblici, delle poste e delle comunicazioni, volontari dei servizi sanitari di emergenza e dipendenti della pubblica amministrazione che svolgono servizi essenziali

 

Le vaccinazioni sono effettuate gratuitamente:

 

Le persone non appartenenti alle categorie sopraccitate possono comunque vaccinarsi: occorre la prescrizione del medico di famiglia, l’acquisto in farmacia del vaccino e la somministrazione (a pagamento) dal proprio medico o pediatra di fiducia.

Proprietà dell'articolo
modificato:venerdì 3 novembre 2017

In caricamento...