Salute mentale e crisi, il 12 dicembre una tavola rotonda

“Crisi, identità, cambiamento”: a Parma l'evento conclusivo della rassegna “La salute della salute mentale 2013”

I tempi di crisi interrogano i diversi protagonisti della Comunità: questo l'obiettivo della Tavola rotonda “Crisi, identità, cambiamento”, in programma il 12 dicembre, un momento di confronto  tra operatori della salute mentale e delle dipendenze patologiche, Istituzioni, rappresentati del mondo del lavoro, del sindacati e della società civile per riflettere sul sistema di welfare nell'attuale contesto socio-economico.

Con questa iniziativa si conclude la rassegna 2013 “La salute della salute mentale”del Dipartimento Assistenziale Integrato Salute Mentale Dipendenze Patologiche (DAI-SMDP) dell’Azienda Usl di Parma, quest’anno dedicata allo “sguardo dell’altro”, cioè alle diversità, alla molteplicità dei punti di vista e delle prospettive, che rappresentano un valore aggiunto necessario alla crescita e allo sviluppo sociale e personale

Tema di estrema attualità della tavola rotonda, moderata dal Direttore delle attività socio-sanitarie, Paolo Volta,  è la relazione, documentata da analisi e ricerche scientifiche,  tra crisi economico-sociale e aumento del rischio di sviluppare malattie mentali e la conseguente necessità di rispondere ai nuovi bisogni della popolazione con interventi efficaci.

Nella sala riunioni del DAI-SMDP, nella Casa della Salute “Parma Centro” - L.go Palli, 1 a Parma,  partire dalle 14, dopo i saluti e l’introduzione del Direttore del Distretto di Parma, Giuseppina Ciotti, la rappresentazione della crisi dal punto di vista di professionisti sanitari dà avvio alla discussione. Intervengono Pietro Pellegrini, direttore del DAI SMDP, Leonardo Tadonio e Stefano Giovanelli, operatori DAI SMDP, Anna Maria Gazzola e Giovanna Negri, rispettivamente Direttore Dipartimento Assistenza farmaceutica e Responsabile Servizio farmaceutico territoriale. Seguono gli interventi di Istituzioni, rappresentati del mondo del lavoro, dei sindacati e della società civile. Conclude l'evento il Direttore generale Ausl, Massimo Fabi.

Scarica il programma

info: mbasile@ausl.pr.it

Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 5 dicembre 2013

In caricamento...