"Uscire dal tunnel dell’anoressia nervosa": storie che fanno ben sperare

Venerdì 15 marzo, in occasione della Giornata del Fiocchetto Lilla contro i Disturbi del comportamento alimentare, presentazione del libro della Gentile. Iniziativa promossa dall'Associazione "sulleALIdelleMENTI"

13/03/2019 - Un percorso tra parole e musica, con accompagnamento di Massimo Armani, per raccontare le storie autobiografiche di malate guarite dall'anoressia nervosa:  è così che venerdì 15 marzo viene presentato il libro di Maria Gabriella Gentile, primario emerito dell’Ospedale Niguarda di Milano, “Uscire dal tunnel dell’anoressia nervosa - Sedici storie autobiografiche che fanno ben sperare”.

Il libro, attraverso le  testimonianze positive di sedici ragazze guarite, anche da forme molto gravi di anoressia nervosa, rappresenta un messaggio di speranza per tante ragazze e tanti ragazzi che con le famiglie vivono  la malattia: curarsi e guarire dall'anoressia nervosa si può.  Nel volume, accanto alle esperienze raccontate,  vengono descritti anche gli aspetti più teorici e scientifici, dalle cure più efficaci ai loro luoghi e le loro modalità.

L’appuntamento è alle 17 alla Casa della Salute "Parma centro” - Sala riunioni quarto piano - Largo Natale Palli 1/A.  Promuove l’iniziativa l’associazione "sulleALIdelleMENTI", in occasione dell'VIII Giornata del Fiocchetto Lilla, organizzata su scala nazionale contro i Disturbi del comportamento alimentare (DCA) ed è patrocinata dalla Regione Emilia-Romagna, dalle due Aziende sanitarie e dalla Provincia di Parma. Durante l'incontro l'autrice dialoga con Chiara De Panfilis, Responsabile programma DCA Ausl Parma e Giuseppina Poletti, Presidente Associazione "sulleALIdelleMENTI". Coordina Pietro Pellegrini, Direttore Dipartimento assistenziale integrato Salute mentale Dipendenze patologiche Ausl Parma.

Scarica la locandina.

Note

Associazione "sulleALIdelleMENTI"

L’associazione, costituita nel giugno del 1999 da un gruppo di volontari che hanno sofferto o soffrono di disturbi alimentari (DCA), ha lo scopo di favorire la conoscenza e la prevenzione di anoressia, bulimia e obesità. L’associazione opera per favorire la conoscenza e sensibilizzazione del fenomeno dei disordini alimentari; lo studio e la ricerca dello stesso sul territorio; la diffusione di messaggi positivi rivolti ai soggetti colpiti da questi disturbi, ai loro familiari ed amici destinati ad infondere speranza in relazione alla possibilità di intraprendere un cammino costruttivo verso la guarigione.

Per informazioni:
  • Via Gregorio da Borgotaro, 2 - 43043 Borgo Val di Taro
  • 0525/90254
  • 0521/789517
  • pollygiu@libero.it
Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 14 marzo 2019

In caricamento...