Guarda tutti i video


  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

Informazioni per le famiglie

Se tuo figlio/a frequenta una classe all'interno di una scuola sentinella del territorio, hai l'opportunità di aderire alla campagna di screening del Piano nazionale di monitoraggio della circolazione di Sars-CoV-2 (scarica la Nota informativa di sintesi del Piano) che prevede l'effettuazione di test molecolari salivari effettuali, su base volontaria, su alunni nella fascia di età 6-14 anni. 

Per garantire maggior comfort e rispettare le modalità di raccolta (digiuno, prima di lavare i denti, ecc.), i test vengono effettuati al domicilio dell'alunno/a. Per tale ragione la collaborazione della famiglia è fondamentale.

Ecco le informazioni utili per aderire in modo corretto alla campagna. 

PERCHÈ È IMPORTANTE PARTECIPARE 

Partecipare a questo progetto consente di quantificare la circolazione del virus anche nelle persone asintomatiche e di individuare precocemente i giovani asintomatici con infezione da coronavirus, prevenire la comparsa di focolai o di limitarne l’estensione, ridurre il rischio di diffusione dell’infezione in ambito familiare e ridurre il numero di persone (studenti, personale scolastico, familiari) da sottoporre a quarantena o ad isolamento, direttamente nella scuola che partecipa al monitoraggio e indirettamente sul territorio nazionale.

COME ADERIRE

Per aderire alla campagna è necessario  firmare apposito modulo di “consenso informato”, corredato da una  nota informativaScarica i moduli da consegnare al referente scolastico del progetto. 

Si precisa che il consenso è valido per l’intero anno scolastico, tuttavia ciascuno/a studente/ssa è libero/a di non aderire al Piano Nazionale di Monitoraggio, in qualsiasi momento. La mancata partecipazione ad uno o più test diagnostici non preclude in alcun modo l’accesso a scuola e non comporta nessuno tipo di svantaggio. Si specifica inoltre che la mancata adesione ad uno o più test diagnostici, anche se dovuta ad impedimenti di altra natura, non preclude la possibilità di partecipare nuovamente al Piano di Monitoraggio alla successiva occasione.

COSA SONO I TEST SALIVARI

I test salivari rilevano la presenza di materiale genetico (RNA) del virus. Sono test molto accurati che sono in grado di rilevare il virus anche nelle forme asintomatiche. Si basano su una raccolta di saliva tramite l’utilizzo di particolari dispositivi (una sorta di leccalecca con una piccola spugna da tenere in bocca almeno 1 minuto).  Viene esaminato come un tampone molecolare e la risposta arriva in 72 ore.

Sono estremamente sicuri e non generano alcun fastidio. Sono inoltre facili da utilizzare: possono essere eseguiti anche a domicilio e non richiedono la presenza di un operatore sanitario.

Il dispostivo - una provetta in plastica con tappo a vite - è contenuto in una busta contenente una provetta in plastica con tappo a vite. All’interno della provetta il tappo contiene un bastoncino in plastica con spugna assorbente.

COME RICHIEDERE I TEST

I test - detti LolliSponge - sono ovviamente gratuiti e vengono forniti direttamente dalla scuola. Ogni kit è corredato di una etichetta con le generalità del giovane. 

COME EFFETTUARLI

Per ottenere un campione adeguato sono necessarie alcune accortezze.

La saliva deve essere raccolta:

  • al mattino
  • a digiuno
  • senza aver fumato, lavato i denti, bevuto, usato gomma da masticare. 

 

Non bisogna toccare la spugna con le mani prima del prelievo e non si deve sputare la saliva direttamente nel tubo.

Per i più piccoli può essere necessaria l'assistenza di genitori. I più grandi, invece, dopo avere imparato la corretta modalità di utilizzo, possono procedere con l'autosomministrazione. 

ISTRUZIONI D'USO

  • Igienizza le mani
  • Accumula la saliva sulla lingua per 10 secondi
  • Apri la busta della singola unità ed estrai la provetta LolliSponge
  • Svita il tappo e inserisci LolliSponge all’interno della bocca e muovilo  delicatamente sulla parte superiore della lingua e fra denti e guancia per almeno 1 minuto
  • Durante la raccolta primi delicatamente la spugna con la lingua
  • Dopo 1 minuto rimuovi LolliSponge aprendo bene la bocca 
  • Posiziona il tappo sulla provetta e riavvitalo correttamente

 

Attenzione: aseguito delle segnalazioni di molti test inidonei si raccomanda di prevedere dieci secondi di accumulo di saliva prima dell’uso del tampone, di tenere  il tampone nella bocca per un tempo sufficiente a raccogliere la saliva (almeno 1 minuto) e di premere delicatamente con la lingua il tampone stesso.

 

Guarda il VIDEO TUTORIAL (nuovo!)

 

Scarica le ISTRUZIONI sulle corrette modalità d'uso

OGNI QUANTO DEVONO ESSERE EFFETTUATI

I campioni vengono raccolti ogni 15 giorni. 

I PUNTI DI CONSEGNA 

I campioni, identificati con le generalità dell'alunno, vengono consegnati nel punto di raccolta allestito dall'Istituto scolastico. 

GREEN PASS

Il test salivare molecolare in auto-raccolta effettuato nell'ambito del progetto allo stato attuale non genera un Green Pass.

RISULTATI 

I risultati dei test vengono comunicati dal laboratorio al Dipartimento di sanità pubblica dell'Ausl. In caso di negatività, i genitori verranno informati tramite sms, fascicolo sanitario elettronico e il proprio Dirigente Scolastico. La positività del test, comunicata direttamente ai genitori, comporta l’isolamento del caso e la ricerca dei contatti. Si precisa che se il test su saliva è positivo, non sarà necessario effettuare un test di conferma su un campione nasofaringeo/orofaringeo.

POSITIVITÀ

La positività comporta l’isolamento del caso e la ricerca dei contatti. Il Dipartimento di Sanità pubblica contatta direttamente i genitori e fornisce tutte le indicazioni per la corretta gestione del caso.

Qui puoi trovare molte informazioni utli per gestire al meglio la quarantena o l'isolamento di tuo figlio

IN CLASSE

In generale se in classe è presente un solo alunno positivo: 

  • i docenti: eseguono tampone molecolare prima possibile, senza quarantena
  • gli alunni ad alto rischio (contatti stretti), segnalati dalla scuola, vanno in quarantena per 10 giorni con tampone molecolare o antigenico finale. Nel caso di giovani vaccinati (il vaccino si esegue a partire dai 12 anni) la quarantena ha una durata di 7 giorni, sempre con tampone finale. 
  • gli alunni a basso rischio: la frequenza è sospesa con esecuzione di tampone antigenico rapido eseguito in pochi giorni. Se il tampone è negativo gli alunni possono riprendere la frequenza. 

 

Se sono presenti casi secondari (ovvero successivi ad altro caso verificatosi entro 14 giorni) nella stessa classe:

  • i docenti: effettuano la quarantena se casi uguali o superiori a 4 
  • tutti gli alunni effettuano la quarantena per 10 giorni con tampone molecolare o antigenico finale. Nel caso di giovani vaccinati (il vaccino si esegue a partire dai 12 anni) la quarantena ha una durata di 7 giorni, sempre con tampone finale.

 

Qui maggiori info sulla gestione dei casi positivi nelle scuole


 

Proprietà dell'articolo
modificato:martedì 9 novembre 2021

In caricamento...