Guarda tutti i video



  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

CARE GIVER E CONVIVENTI DI PERSONE ESTREMAMENTE FRAGILI/DISABILI GRAVI

Informazioni utili sulla vaccinazioni anti-Covid 19

FAMILIARI DI UNDER 16 ESTREMAMENTE VULNERABILI 

L'Ausl sta provvedendo a contattare genitori, tutori, affidatari degli under 16 anni estremamente vulnerabili di area oncoematologia, cardiologica, fibrosi cistica, neuropsichiatria infantile per fissare gli appuntamenti vaccinali. Per queste persone non occorre dunque prenotare. 

 

CONVIVENTI E/O CARE GIVERS DI PERSONE CON DISABILITÀ GRAVE (Legge 104/1992 art. 3 comma 3) OVER 16

Le persone con disabilità gravi sono identificate ai sensi della legge 104/1992 art. 3 comma 3, (disabilità fisica, sensoriale, intellettiva e psichica). La Regione Emilia Romagna ha messo a disposizione gli elenchi.

I familiari conviventi e i care giver che forniscono assistenza continuativa in forma gratuita o a contratto alle persone con disabilità grave (sia anziani sia disabili non autosufficienti) hanno diritto alla vaccinazione.

Da venerdì 23 aprile è attivo il portale regionale delle candidature dedicato ai care giver e familiari di soggetti disabili (Legge 104/1992 art. 3 comma 3) non autosufficienti. 

Clicca qui per accedere al portale regionale inserendo il tuo codice fiscale, i tuoi dati o tramite il Sistema Pubblico di Identità Digitale (SPID). Al termine della procedura è necessario indicare anche il codice fiscale della persona disabile. Una volta scelta l’Azienda sanitaria di riferimento e registrata la candidatura, scarica la dichiarazione di autocertificazione, da consegnare all’operatore prima della vaccinazione (in allegato). Attraverso il portale possono registrarsi non più di due caregiver/familiari conviventi per ogni soggetto disabile non autosufficiente. 

In merito all'autocertificazione, si precisa che l'Azienda ha la possibilità di effettuare controlli e verifiche sulle autodichiarazioni fornite. Il dichiarante, in caso di dichiarazioni false, oltre alle sanzioni penali cui incorre, decade dal beneficio che avrebbe ottenuto per effetto dell’autocertificazione contenente le dichiarazioni non veritiere. L'Azienda si riserva, comunque, di agire nelle competenti sedi, qualora la mendacia della dichiarazione fosse riscontrata successivamente all'erogazione della prestazione.

L'Azienda prende in carico le candidature e fissa un appuntamento tramite chiamata diretta o sms con l'interessato (la chiamata non è contestuale alla candidatura sul portale: è necessario attendere qualche giorno per permettere all'Azienda la presa in carico della richiesta). 

 

CONVIVENTI DI PERSONE ESTREMAMENTE VULNERABILI OVER 16

Hanno diritto alla vaccinazione i conviventi delle persone affette dalle patologie identificate dalla tabella che segue:

Malattie neurologiche

Pazienti in trattamento con farmaci biologici o terapie immunodepressive

Malattie autoimmuni-immunodeficienza primitive

Pazienti con grave compromissione polmonare o marcata immunodeficienza

Pazienti con immunodepressione secondaria a trattamento terapeutico

Patologia Oncologica

Pazienti oncologici e onco-ematologici in trattamento con farmaci immunosoppressivi, mielosoppressivi o a meno di 6 mesi dalla sospensione delle cure

Trapianti di organo solido e di cellulestaminali emopoietiche

Pazienti in lista d’attesa o trapiantati di organo solido

Pazienti in attesa o sottoposti a trapianto (sia autologo che allogenico) di cellule staminali emopoietiche (CSE) dopo i 3 mesi e fino ad un anno, quando viene generalmente sospesa la terapia immunosoppressiva

Pazienti trapiantati di CSE anche dopo il primo anno, nel caso che abbiano sviluppato una malattia del trapianto contro l’ospite cronica, in terapia immunosoppressiva

 

Come accedere alla vaccinazione

La persona interessata deve segnalare il proprio stato di convivente al medico di famiglia della persona estremamente vulnerabile. Le persone interessate vengono contattate dall'Ausl per fissare l'appuntamento della vaccinazione. 

Per maggiori informazioni sulla categoria degli estremamente vulnerabili clicca qui 

 

Note

Chi sono i Care givers

Sono le persone,
anche non familiari o non conviventi, che assistono e curano in modo continuativo e in stretta relazione la persona e il suo ambiente domestico, la supportano nella vita di relazione, concorrono al suo benessere psicofisico, l'aiutano nella mobilità e nel disbrigo delle pratiche amministrative.
Proprietà dell'articolo
modificato:lunedì 31 maggio 2021

In caricamento...