Guarda tutti i video



  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

PERSONE ESTREMAMENTE VULNERABILI - Informazioni utili sulla vaccinazioni anti-Covid 19

Dal 15 marzo la vaccinazione antiCovid viene offerta a  persone “estremamente vulnerabili", indipendentemente dall’età, che hanno specifiche patologie valutate come particolarmente critiche, poiché correlate al tasso di letalità associata a Covid-19 per danno d’organo preesistente o compromessa capacità di risposta immunitaria all’infezione da SARS-CoV-2.

CHI RIENTRA IN QUESTA CATEGORIA

Le persone appartenenti alla categoria dei pazienti "estremamente vulnerabili" vengono contattate sulla base di elenchi trasmessi dalla Regione e ottenuti dall'incrocio delle banche dati e delle anagrafiche sanitarie in uso presso le Aziende del sistema sanitario regionale (dove compaiono anche eventuali esenzioni per patologia e invalidità che
l'utente ha registrato). I criteri isono stati ndividuati dal Comitato scientifico nazionale (Cts) attraverso un confronto con società scientifiche di riferimento.

PER SAPERE QUALI PATOLOGIE RIENTRANO IN QUESTA CATEGORIA CLICCA QUI

Per sapere se si rientra in questa categoria è possibile rivolgersi al proprio medico di famiglia, a cui è stato fornito l’elenco predisposto a livello regionale degli “estremamente vulnerabili”. 

 

LA PRENOTAZIONE

Per queste persone non occorre la prenotazione, perché sono contattate - tramite SMS o chiamata diretta - dai professionisti dell’AUSL.

Attualmente sono stati contattati tutti gli over75 e si sta procedendo a inviare la comunicazione anche agli altri nominativi in elenco, con tempistiche che dipendono dalla disponibilità dei vaccini idonei.

Per le domande più frequenti clicca qui

 

COSA PORTARE IL GIORNO DELLA VACCINAZIONE

Il giorno dell’appuntamento è necessario portare con sé, oltre alla tessera sanitaria, anche il consenso informato e il foglio anamnestico compilati e firmati.

In caso di dubbi sulla compilazione della scheda, il giorno dell'appuntamento sarà possibile confrontarsi con l'operatore sanitario, sempre a disposizione. 

Per aiutarci a ridurre le attese al centro vaccinale, invitiamo i cittadini interessati a presentarsi puntuali all'appuntamento o al massimo con 10-15 minuti di anticipo, meglio se con i moduli già compilati. 

 

MODULISTICA

Scarica il consenso informato e il modulo anmnestico.

VACCINI UTILIZZATI

Nel percorso vaccinale per i pazienti estremamente vulnerabili, l'Ausl effettua una presa in carico totale: ciò significa che nel momento in cui verrai contattato per fissare l'appuntamento, verranno fornite tutte le indicazioni utili, come la sede in cui verrà somministrato il vaccino, il tipo di vaccino, la modulistica necessaria e tutte le eventuali ulteriori informazioni che la tua situazione di salute richiede. Ad ogni modo, durante la vaccinazione, sarà presente uno specialista che sarà a disposizione per dubbi o chiarimenti. Il vaccino somministrato sarà un vaccino a mRNA.

 

CHI RIVOLGERSI PER INFORMAZIONI

Ogni medico di famiglia riceve dall’Ausl un elenco di propri assistiti in condizione di estrema vulnerabilità. Puoi rivolgerti al tuo medico che non solo può verificare che l’elenco sia completo, ma può anche segnalare all’Azienda sanitaria le persone non presenti. Anche per le persone estremamente vulnerabili non è necessaria la prenotazione, perché saranno contattate direttamente dall’Ausl.

Consulta le domande e risposte pubblicate in questa sezione

Oppure rivolgiti all'Ufficio relazioni con il pubblico (URP) del tuo distretto.

 

COME SPOSTARE O ANNULLARE GLI APPUNTAMENTI

E’ necessario chiamare  il numero verde 800.608.062 attivo dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16 e il sabato dalle 9 alle 13. Se impossibilitati a presentarsi è importante  disdire l’appuntamento, per consentire di occupare tutti i posti disponibili, ed evitare sprechi di vaccini e risorse.

 

 

Proprietà dell'articolo
modificato:mercoledì 7 aprile 2021

In caricamento...