Guarda tutti i video

  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

CO-SOMMINISTRAZIONE DI VACCINO ANTI-COVID CON ALTRI VACCINI

QUALI SONO I VACCINI CHE POSSONO ESSERE CO-SOMMINISTRATI CON IL VACCINO ANTI-COVID E QUELLI PER I QUALI OCCORRE ASPETTARE UNA DISTANZA MINIMA DI 14 GIORNI?

E' possibile effettuare la somministrazione concomitante (o a qualsiasi distanza di tempo, prima o dopo), di un vaccino anti-SARS-CoV-2/COVID-19 utilizzato in Italia e un altro vaccino del Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale, con l’eccezione dei vaccini vivi attenuati, per i quali può essere considerata valida una distanza minima precauzionale di 14 giorni prima o dopo la somministrazione del vaccino anti SARS-CoV-2.

 I vaccini inattivati del Piano Nazionale di Prevenzione Vaccinale sono i seguenti:

  • antipoliomielitica
  • antidifterica
  • antitetanica
  • anti -epatite B
  • anti-pertosse
  • anti-Haemophilus tipo b
  • anti-influenzale
  • anti HPV

 

I vaccini vivi attenuati, per i quali occorre invece attendere 14 giorni prima e dopo la somministrazione Covid sono:

  • anti-morbillo
  • anti-rosolia
  • anti-parotite
  • anti-varicella
  • anti-herpes zoster 
  • anti febbre gialla

 

E' POSSIBILE VACCINARSI CONTRO L'INFLUENZA E CONTRO IL COVID INSIEME O SE SI È FATTO DA POCO IL VACCINO ANTICOVID E VICEVERSA?

E' possibile effettuare la somministrazione concomitante oppure a qualsiasi distanza di tempo di un vaccino anti-SARS-CoV-2/COVID-19 utilizzato in Italia e del vaccino antinfluenzale. Solo per i vaccini vivi attenuati, previsti nel Piano Nazionale (VEDI elenco sopraindicato) può essere considerata valida la distanza minima precauzionale di 14 giorni, o prima o dopo, di somministrazione del vaccino anti SARS-CoV-2.

Proprietà dell'articolo
modificato:venerdì 21 ottobre 2022

In caricamento...