Giustificazioni e sanzioni per mancata disdetta della prenotazione

Dal 4 aprile 2016, se non è possibile presentarsi a una visita è obbligatorio disdire la prenotazione. Chi non lo fa riceve una sanzione pari al massimo al costo del ticket della prestazione anche in presenza di eventuali esenzioni. 

La disdetta va fatta almeno due giorni lavorativi pieni prima della prenotazione (escludendo il giorno dell'appuntamento stesso), ricordandosi di conservare la notifica di avvenuta disdetta. 

In caso di mancata disdetta nei tempi indicati, tramite posta, il cittadino che non ha disdetto  la prenotazione o non lo ha fatto in tempo, riceve una lettera dall’Ausl, firmata dal direttore amministrativo, di notifica della sanzione. Nella nota, sono indicati il codice della prenotazione, con la data dell’appuntamento mancato, l’entità della sanzione, che non supera (per appuntamento) i 36.15 euro e i 46.15 per la chirurgia ambulatoriale (oltre a 11 euro per spese di notifica), le modalità di pagamento (viene spedito in allegato anche il MAV già compilato) e le indicazioni per presentare eventuali giustificativi. La sanzione viene comminata anche se il cittadino è esente per reddito, età e patologia. 

Nonostante la notifica, il cittadino ha 30 giorni di tempo per giustificare la mancata disdetta o l’impedimento a usufruire della prestazione, così facendo, è possibile  evitare il pagamento della multa. Insieme alla sanzione nella raccomandata sono indicate le modalità per l’eventuale giustificazione. 

 

COSA FARE IN CASO DI MANCATA DISDETTA ENTRO I TERMINI 

 

In caso di mancata disdetta puoi:

  • giustificare la mancata disdetta ed evitare l'applicazione della sanzione prima di ricevere il verbale. Scarica l’apposito modulo.
  • chiedere l’annullamento della sanzione se hai ricevuto il verbale  utilizzando l'apposito modulo allegato al verbale di sanzione ricevuto a casa da presentare entro 30 giorni dal ricevimento della notifica.   

 

Gli impedimenti validi come giustificativi per evitare l'applicazione della sanzione (ex Art. 23 Legge Regionale n.23 del 2016) devono essere documentate, e sono:

  • ricovero in una struttura sanitaria o altri motivi di salute (che possono riguardare l’interessato o i familiari fino al secondo grado di parentela, il coniuge e i conviventi appartenenti allo stesso nucleo familiare);
  • nascita di figlio/a (se l’evento avviene entro due giorni lavorativi antecedenti alla data della prestazione);
  • lutto per decesso di familiare (fino al secondo grado di parentela, coniuge e conviventi se appartenenti allo stesso nucleo familiare e se l’evento avviene entro due giorni lavorativi antecedenti alla data della prestazione);
  • incidente stradale (se l’evento è avvenuto entro 6 ore precedenti l’appuntamento);
  • sciopero-ritardo treni, calamità naturali, furti, ciclo mestruale per visita ginecologica ed altre prestazioni correlate. 

 

COME PRESENTARE I MODULI 

 

Compila lo specifico modulo e invialo firmato insieme alla documentazione giustificativa e alla copia di un documento di identità valido:

  • tramite e-mail a: giustificativimalus@ausl.pr.it
  • tramite posta ordinaria a: Direzione amministrativa Ausl Parma - Strada Del Quartiere 2/a 43125 Parma

 

I moduli possono essere richiesti anche agli Uffici Relazioni con il Pubblico (URP) del proprio distretto di residenza.

L'autocertificazione e i giustificativi possono essere consegnati personalmente anche agli Uffici Relazioni con il Pubblico (URP) del proprio distretto di residenza. Clicca qui per conoscere sedi e orari degli URP dell'Ausl di Parma 

Inoltre, per consegnare i giustificativi di mancata disdetta o chiedere informazioni relative alla sanzione ricevuta è possibile rivolgersi anche ai seguenti uffici: nel distretto di Fidenza, gli uffici amministrativi del dipartimento di cure primarie, in via Don Tincati n. 5 a Vaio (corpo “O”, ingresso distretto, secondo piano), dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, il martedì e il giovedì dalle 15 alle 17, tel. 0524.515667-615-889-918; nel distretto Sud-Est, l’ufficio entrate, della Casa della Salute di Langhirano, via Roma n. 42/1, terzo piano, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 13, tel. 0521.865203; nel distretto Valli Taro e Ceno, la direzione amministrativa distrettuale, via Benefattori n. 12 Borgotaro, lunedì e mercoledì dalle 10 alle 12, tel. 0525.970230 e l’ufficio amministrativo del dipartimento cure primarie, via Solferino n. 37 Fornovo, martedì e giovedì dalle 14.30 alle 16.30, tel. 0525.300493.  

 

 

 

Proprietà dell'articolo
modificato:venerdì 28 aprile 2017

In caricamento...