Guarda tutti i video

  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

Farmaci generici o equivalenti

Stesso principio attivo di quelli di marca, stessa efficacia clinica

La Regione Emilia-Romagna è impegnata da anni ad incentivare l'uso di farmaci generici. I farmaci generici non sono meno efficaci o meno sicuri di quelli originali, "di marca". La sola differenza è il nome diverso e che costano meno, non essendo più coperti da brevetto.
Nei medicinali ciò che conta è il prinicipio attivo e i farmaci generici hanno lo stesso principio attivo dei loro "gemelli" di marca.

A partire dal 2005 è stata introdotta l´espressione farmaco equivalente per definire i medicinali non coperti da brevetto (legge n. 149 del 26 luglio 2005, "Conversione in legge con modificazioni del decreto legge n. 87/05 recante disposizioni urgenti per il prezzo dei farmaci non rimborsabili dal Servizio sanitario nazionale"). La legge, all´articolo 1, dispone che le aziende farmaceutiche appongano la nuova dicitura, considerata più precisa, nelle confezioni dei medicinali in commercio: il termine "generico" è dunque destinato ad essere sostituito.

Stesso principio attivo, stessa efficacia clinica, ma costano meno

Un farmaco cosiddetto generico o equivalente nasce quando scade il brevetto (il marchio di esclusiva dell'azienda farmaceutica produttrice). cadendo questa esclusiva, cade il condizionamento sul prezzo e i farmaci bioequivalenti vengono commercializzati a prezzi molto più bassi. Questo meccanismo ha un'inevitabile riflesso a catena: la diffusione dei farmaci generici o equivalenti induce le aziende farmaceutiche ad abbassare anche i prezzi dei medicinali originali. L'utilizzo e la diffusione dei medicinali non coperti da brevetto significa un risparmio per la collettività, risorse economiche in più che possono essere utilizzate per finanziare da un lato la ricerca e dall'altro per offrire ai cittadini più servizi.

L'elenco aggiornato dei medicinali non coperti da brevetto
La Regione Emilia-Romagna con la delibera n. 307 del 2002 ha individuato i prezzi massimi di rimborso di ogni medicinale da parte del Servizio sanitario regionale per le farmacie convenzionate della regione (la delibera è in applicazione dell'articolo 7 della legge n. 405/2001).
Periodicamente la Regione aggiorna l'elenco dei medicinali non coperti da brevetto, attraverso determine del dirigente responsabile del Servizio politica del farmaco dell'Assessorato politiche per la salute, sulla base dell'elenco ministeriale. 

Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 19 luglio 2007

In caricamento...