Guarda tutti i video

  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

I centri diurni, le residenze sanitarie psichiatriche, i gruppi appartamento e le comunità alloggio

  • I centri diurni.  Le persone in cura presso i CSM possono essere indirizzate al Centro Diurno organizzato con la modalità di tipo “diffuso” per percorsi riabilitativi e assistenziali sul territorio, finalizzati all’acquisizione o al recupero di competenze e abilità per la massima autonomia ed indipendenza possibili, in uno spazio relazionale, protetto e strutturato. Il Centro effettua interventi individuali e di gruppo mediante tecniche di riabilitazione psichiatrica, all’interno di un progetto concordato tra la persona, l'équipe del Centro e il CSM inviante. Il percorso è gratuito
    L’accesso al Centro è volontario ed avviene su invio del CSM

    Le residenze sanitarie psichiatriche. Le persone in cura presso i CSM possono usufruire di un percorso presso le Residenze Sanitarie Psichiatriche, nelle situazioni che per complessità e intensità temporaneamente non possano essere gestite sul territorio. Il percorso residenziale clinico-riabilitativo prevede un progetto concordato tra la persona, l'équipe della struttura e il CSM inviante. I progetti residenziali hanno una durata definita e sono orientati a rendere possibile la dimissione: nelle strutture Intensive è prevista la durata di 1 mese prorogabile di un altro mese, mentre in quelle Estensive di 1 anno (in casi particolari fino a 2 anni). Il percorso nelle residenze sanitarie è gratuito.
    L’accesso alle Residenze è volontario ed avviene su invio del CSM

    I gruppi appartamento e le comunità alloggio. Le Residenze Socio-sanitarie (Gruppi Appartamento e Comunità Alloggio) sono strutture riservate a progetti riabilitativi ed assistenziali finalizzati all’acquisizione o al recupero possibile dell’autonomia individuale, nei casi in cui non sia disponibile una rete familiare e di comunità a supporto della permanenza a domicilio. Benché non sia predefinito un tempo massimo di degenza, i progetti sono orientati al rientro a domicilio e prevedono verifiche periodiche, che coinvolgono anche la rete familiare e di comunità e il CSM inviante. È prevista la compartecipazione della spesa, secondo specifico regolamento.
    L’accesso alle strutture è volontario ed avviene su invio del CSM


In caricamento...