Guarda tutti i video

  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

Influenza A H1N1 e stagionale, la prevenzione è nelle tue mani

Disponibili i calendari vaccinali contro l'influenza A H1N1 e stagionale dell'AUSL di Parma e altre informazioni utili

La Regione Emilia-Romagna ha predisposto una nuova campagna informativa per contrastare la diffusione del virus influenzale A H1N1, dopo la campanga informativa lanciata ad agosto. Il messaggio dedicato alle buone regole al fine di contrastare la diffusione del virus insieme ad altre indicazioni utili, è stato rafforzato con nuova locandina ed un opuscolo informativo visibili e scaricabili a lato.

L’ AUSL di Parma partecipa all’iniziativa regionale di educazione e prevenzione sanitaria con la distribuzione in tutta la provincia dei nuovi opuscoli e locandine nelle sedi aperte al pubblico nei distretti, negli studi dei medici di famiglia e dei pediatri e farmacie.

LA CAMPAGNA INFORMATIVA DELLA REGIONE PER LE SCUOLE: un'ulteriore campagna informativa con centinaia di migliaia di materiali e supporti alla prevenzione dedicati a tutti gli istituti scolastici della provincia (dai nidi alle superiori). L’AUSL di Parma distribuirà centinaia di migliaia di materiali informativi e di supporto alla prevenzione in oltre 2.970 classi di oltre 200 plessi scolastici parmensi.

I MATERIALI:

  • un video di 4 minuti, “L’influenza non si trasmette per radio”, che informa sui pochi, ma essenziali comportamenti da adottare per prevenire il contagio a disposizione delle scuole primarie, ma anche di nidi d’infanzia e scuole materne. L’Ausl di Parma distribuirà oltre 2000 Dvd, prevedendo dunque un Dvd per ogni classe.
  • un depliant con gli stessi contenuti e con lo stesso linguaggio adatto all’infanzia, sarà a disposizione delle stesse scuole e  delle famiglie, che ne verranno a conoscenza attraverso i bambini, distribuito in 29.000 copie in provincia di Parma dall’AUSL. Per le scuole secondarie di primo grado e di secondo grado saranno invece a disposizione depliant (100.000) e locandine (1.600) e prodotti per un pubblico adulto: “Influenza A H1N1. La prevenzione è nelle tue mani”.
  • la Regione mette a disposizione di nidi d’infanzia, scuole materne, scuole primarie, scuole secondarie di primo grado della provincia di Parma fazzolettini di carta (97.000, un quantitativo che consente di offrire  2-3 pacchetti ogni bambino), asciugamani di carta (circa quattrocento per ogni classe), contenitori di carta per la distribuzione di fazzolettini e asciugamani (2200, 1 ogni classe) e cestini, sempre di carta, per gettare fazzolettini e asciugamani dopo l’uso (2200, 1 ogni classe). 

IL PROGRAMMA DI VACCINAZIONE

Quest’anno il Servizio sanitario regionale organizza due campagne di vaccinazione antinfluenzale: quella contro l’influenza da virus A H1N1 e quella contro l’influenza stagionale. Entrambe sono particolarmente consigliate e gratuite per specifici gruppi di persone.L’influenza A H1N1 (causata da un nuovo virus influenzale, A H1N1, che ha dimostrato la capacità di propagarsi rapidamente in tutto il mondo) si presenta con gli stessi sintomi dell’influenza stagionale. Come l’influenza stagionale può causare complicazioni e un peggioramento di patologie croniche preesistenti. La vaccinazione è il mezzo disponibile più efficace per prevenire l’influenza, per ridurre le complicanze in caso di malattia, per contrastare la circolazione dei virus influenzali.

Il programma di vaccinazione suddiviso in quattro fasi temporali. E’ stato infatti necessario stabilire delle priorità e tutelare, in primis, la copertura dei servizi essenziali. A lato è disponibile l'elenco suddiviso per Distretti  dei medici che effettuano la vaccinazione.

Prima fase: seconda metà di ottobre riguarda: personale sanitario (medici, infermieri, assistenti sanitari, operatori di strutture socio-assistenziali).

Seconda fase: inizio di novembre riguarda
a)    le donne al 2° e 3° trimestre di gravidanza
b)    le persone dai 6 mesi ai 64 anni di età con patologie (nell'allegato calendario vaccinale è visibile l'elenco delle patologie)
c)     bambini fra 6 e 24 mesi nati pretermine.

Per tutte queste persone - oltre 40.000 nella nostra provincia - la vaccinazione è gratuita e sarà proposta dall’Ausl ed eseguita contestualmente alla vaccinazione antinfluenzale stagionale. Per bambini e ragazzi la vaccinazione sarà effettuata presso gli ambulatori della pediatria di comunità dell’AUSL. Per loro saranno riservate le confezioni monodose. Per le persone dai 18 ai 64 anni la vaccinazione potrà avvenire sia negli ambulatori della AUSL che in quelli dei medici di famiglia che hanno dato la disponibilità a vaccinare i propri assistiti.

Si precisa che:

  • Tutti i soggetti con patologie a rischio saranno contattati direttamente dall’Ausl tramite lettera.
  • A lato della pagina tra gli  allegati è consultabile e scaricabile il calendario vaccinale, le categorie a rischio, informazioni sul  vaccino contro il virus A H1N1.

Terza fase: dalla seconda metà di novembre riguarda il personale dei servizi essenziali (le forze dell’ordine, gli insegnanti e il personale scolastico, i donatori di sangue, personale addetto ai servizi di emergenza, personale addetto ai trasporti, i vigili del fuoco), i bambini che frequentano gli asili nido, le madri di bambini di età inferiore ai 6 mesi, i minori ospitati in strutture residenziali.La vaccinazione è gratuita.  Sarà data apposita comunicazione circa calendari e luoghi delle vaccinazioni.

Quarta fase: da gennaio la vaccinazione sarà offerta gratuitamente presso i servizi Ausl a:bambini e giovani non compresi nelle precedenti categorie di età tra i 6 mesi e i 27 anni. 

INFORMAZIONI UTILI PER PROTEGGERSI E CONTRASTARE LA DIFFUSIONE DEL VIRUS : è un'infezione virale acuta dell’apparato respiratorio. È causata da un nuovo virus infl uenzale A H1N1 che ha dimostrato la capacità di propagarsi molto rapidamente in tutto il mondo. È caratterizzata da manifestazioni cliniche lievi. Come l’influenza stagionale, può causare complicazioni e un peggioramento di patologie croniche preesistenti. Si trasmette per via aerea (colpi di tosse o starnuti), ma anche attraverso materiale infetto (esempio fazzolettini usati) e contatti stretti con le persone malate (baci, abbracci, …). I sintomi dell’influenza sono febbre improvvisa, di norma superiore a 38 gradi, e manifestazioni respiratorie (tosse, mal di gola, raffreddore) associati ad almeno uno dei seguenti sintomi: brividi, dolori muscolari, dolori articolari e, in particolare nei bambini, mal di pancia, diarrea o vomito.
 
LE INDICAZIONI DA SEGUIRE IN CASO DI SINTOMI:

  • RIMANERE A CASA: l’influenza A H1N1 si manifesta nella grande maggioranza dei casi con sintomatologia lieve. È opportuno rimanere a casa, restare a riposo, e limitare i contatti con altre persone per evitare di diffondere la malattia. In caso di contatti, indossare la mascherina igienica.
  • CONSULTARE IL MEDICO O IL PEDIATRA DI FAMIGLIA: per indicazioni sulla malattia e sui farmaci da utilizzare mettersi in contatto con il medico o con il pediatra di famiglia. Si ricorda che in caso di influenza è sconsigliata l’assunzione di farmaci a base di acido acetilsalicilico (aspirina) in particolare da parte di bambini e ragazzi; in ogni caso consultare al riguardo il proprio medico.

PER ULTERIORI INFORMAZIONI: numero verde gratuito del Servizio sanitario regionale dell’Emilia-Romagna
800 033 033 tutti i giorni feriali dalle ore 8,30 alle ore 17,30. Il sabato dalle ore 8,30 alle ore 13,30. Portale regionale www.saluter.it
 

Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 5 novembre 2009

In caricamento...