Guarda tutti i video

  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

Iniziative dell'Azienda Ospedaliera e dell'AUSL per la giornata mondiale di lotta all'AIDS

Test Hiv gratuiti e anonimi lunedì 1° dicembre e le altre inizative

Si è tenuta martedì 25 novembre la conferenza stampa di presentazione dell'iniziativa per lunedì 1° dicembre, in occasione della Giornata Mondiale di lotta all’AIDS.
 
La struttura di Malattie Infettive ed Epatologia dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma invita tutti coloro che lo desiderano ad eseguire, in modo gratuito e completamente anonimo, il test per la ricerca degli Ab-HIV, indice di infezione da HIV.
 
Gli operatori sanitari del reparto saranno a disposizione, dalle 8.00 alle 14.00, per un colloquio pre-test e per dare informazioni circa le modalità di contagio e le misure di prevenzione; il prelievo potrà essere effettuato nella stessa mattinata presso il Day Hospital di Malattie Infettive ed Epatologia, ubicato al secondo piano della Torre delle Medicine.  L'obiettivo è di fornire un’occasione per accedere rapidamente ad un controllo che, spesso, non viene eseguito per timori o sottovalutazioni. 
 
Nel pomeriggio del 1° dicembre si terrà anche un incontro informativo, aperto a tutti,  allo Spazio Giovani dell'AUSL, in via Melloni, con  Paola Salvini, responsabile dello Spazio Giovani dell'AUSL di Parma, e Anna Degli Antoni, infettivologa della dell'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma. 
 
L’esperienza clinica di questi ultimi anni sottolinea l’importanza di una diagnosi precoce in quanto sono disponibili terapie molto efficaci nel combattere il virus dell’AIDS ed impedire la comparsa di disturbi. A tutt’oggi in Italia solo il 35 % dei soggetti con infezione da HIV fa uso di terapie prima della comparsa di malattia conclamata. 
 
I dati salienti degli ultimi anni, dal punto di vista epidemiologico, mettono in rilievo quattro fattori: un progressivo incremento del numero delle infezioni; un incremento della popolazione femminile; il contagio avviene in un’età più avanzata; la modalità più frequente di contagio è attualmente la via sessuale ed in particolare eterosessuale. 
 
Le strutture dell'Ospedale Maggiore dedicate all’assistenza sono il Day Hospital, una sezione ambulatoriale, con settori specificamente dedicati all’assistenza della coinfezione con i virus epatitici e alla sorveglianza della gravidanza e una sezione isolamento della degenza ordinaria.  
 
Alla conferenza stampa di presentazione dell'inizativa, tenutasi presso l'Azienda Ospedlaiearo-Universitaria di Parma,  per l'AUSL era presente Giovanni Pedretti, referente dell'assistenza domiciliare ai malati di AIDS.
 
 
LE ALTRE INIZIATIVE AUSL di PARMA
 
L’AUSL guarda alla giornata mondiale AIDS da un’ottica un pò diversa rispetto all'Azienda Ospedaliero-Universitaria. Non avendo competenze cliniche dirette quali il ricovero in degenza ordinaria o Day Hospital per patologie AIDS correlate, l’interesse è completamente rivolto al  campo socio-sanitario con interessi specifici e specifiche azioni sul versante informativo, educativo e divulgativo.
 
Nell’ambito della giornata mondiale per la lotta all’AIDS del 1°dicembre prossimo l'AUSL di Parma  svolgerà quindi una serie di attività che si articoleranno sia come sostegno alle iniziative promosse dall'Agenzia sanitaria regionale sia come promozione di iniziative proprie ed originali.
 
L'Azienda USL sarà dunque impegnata a diffondere il materiale preparato in regione (opuscoli, locandine e adesivi) ed a sostenere azioni che vedono impegnati anche altri soggetti (ad es. organizzazioni sindacali e farmacie) che si faranno a loro volta promotori di iniziative di divulgazione e di sensibilizzazione.
 
Nell’ambito di iniziative proprie l’Azienda USL di Parma promuove attività nel breve e nel medio periodo e che  saranno rivolte a specifiche classi di popolazione:
 
Mondo giovanile ambito extrascolastico e scolastico: 
  • in ambito extrascolastico si fa riferimento ad azioni da svolgere nei principali luoghi frequentati dai giovani (discoteche, pub, discobar) da parte degli operatori della Unità di Strada, servizio del Programma Dipendenze Patologiche della Azienda. Verranno istituiti presidi in cui verranno incontrati i giovani, verranno fornite informazioni dirette e distribuiti opuscoli molto semplici e divulgativi;
  • in ambito scolastico oltre alle stesse azioni vi sono programmati incontri di formazione in alcuni istituti scolastici (medie superiori) nell’ambito di un progetto concordato con il Comune di Parma e le direzioni scolastiche da parte dello Spazio Giovani di Parma che fa riferimento al Programma Spazio Salute Donna;
Mondo della immigrazione: in collaborazione con lo spazio salute immigrati si vuole organizzare una serie di incontri informativi tenuti da personale medico-sanitario esperto di problematiche e di relazioni multiculturali e diretti a tutti gli immigrati, sia quelli che già afferiscono ai nostri servizi che quelli di recente arrivo.
 
Mondo del lavoro: supporto alla creazione di pacchetti didattici educativi per i medici competente delle aziende che verranno proposti ai giovani  lavoratori sessualmente attivi nel corso di incontri formativi da concordare con la categorie sindacali e con i datori di lavoro;
 
Popolazione generale: si terrà a Collecchio il pomeriggio del 1 dicembre dalle 15 alle 17 un presidio dell’Unità di Strada tenuto da operatori esperti che incontreranno giovani, adulti e tutti gli interessati alla problematica, forniranno spiegazioni e materiale informativo  
 
Non si deve infine dimenticare le azioni svolte in collaborazione con la Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma che comprendono:
 
In occasione del 1°dicembre, come già ricordato in premessa,  presso lo Spazio Giovani in Via Melloni sarà presente un infettivologo dell’Azienda Ospedaliera che incontrerà i giovani e fornirà informazioni specifiche sui test e sulla prevenzione sia dell’AIDS che sulle malattie sessualmente trasmesse in genere,  con distribuzione di materiale informativo.
 
Sempre a cura dello Spazio Giovani sono in programmazione incontri formativi presso le scuole superiori di Parma  che prevedono la partecipazione del medico infettivologo della Azienda Ospedaliero-Universitaria.
Proprietà dell'articolo
modificato:martedì 25 novembre 2008

In caricamento...