Guarda tutti i video

  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

Dal 26 marzo al 1°aprile torna la Settimana mondiale della riduzione del consumo di sale

Tema della campagna di quest'anno è la prevenzione dell'ictus attraverso il consumo equilibrato di sodio negli alimenti

L’Azienda Usl di Parma aderisce anche quest’anno alla settimana mondiale per la riduzione del consumo di sale contro l’ipertensione e le malattie cardiovascolari, iniziativa in programma dal 26 marzo al 1° aprile 2012.

La settimana mondiale per la riduzione di sale è promossa in Italia dalla Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU) insieme al GIRCS il gruppo Intersocietario per la riduzione di sodio in Italia, per promuovere la riduzione del sale in cucina nell’alimentazione quotidiana ed orientare i cittadini ad una scelta consapevole di alimenti meno ricchi di sale. A livello locale, l'Ausl di Parma attraverso il Servizio Igiene Alimenti Nutrizione (SIAN) aderisce alla diffusione dell'iniziativa per stimolare la riduzione del consumo di sale sia tra gli operatori sanitari, i cittadini e nell'ambito della ristorazione scolastica e collettiva in genere.

Quest’anno la campagna è dedicata ad informare i consumatori sulla prevenzione dell’ictus cerebrale.  In Italia questa patologia colpisce circa 200 mila persone ogni anno e rappresenta una delle principali cause di invalidità.

L’eccesso di sale nella nostra dieta (oltre 10 g/die) è direttamente responsabile di molti casi di ictus. E' importante ricordare quindi che 5 grammi in meno di sale al giorno (circa un cucchiaino da caffè) potrebbero evitare  in tutto il mondo più di 1 milione di morti per ictus e ridurre del 23 % il pericolo di avere un ictus.

Scarica il depliant dove è possibile trovare utili consigli e informazioni

Proprietà dell'articolo
modificato:martedì 27 marzo 2012

In caricamento...