Guarda tutti i video

  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

Sicurezza sul lavoro: la prevenzione degli infortuni nel settore dei trasporti

Al via un progetto realizzato da Azienda USL di Parma con numerosi partners locali

Ridurre gli incidenti stradali e aumentare la sicurezza sul lavoro attraverso l’informazione e la formazione degli addetti al settore dei trasporti, con azioni mirate ad incidere su fattori di rischio “modificabili” alcol, droghe, fumo, scorrette abitudini alimentari, disturbi del sonno, inattività fisica.

Sono questi gli obiettivi del progetto “Nuovi fattori di rischio nel settore dei trasporti”, realizzato dall’Azienda USL di Parma (Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro e Servizio per le Dipendenze Patologiche) in rete con: INAIL di Parma, Motorizzazione Civile, Polizia stradale, Provincia di Parma, Organizzazioni sindacali, Associazioni di volontariato.

 Destinatari sono i lavoratori del settore trasporti appartenenti alle  Associazioni datoriali locali: Unione Parmense degli Industriali, Gruppo Imprese, Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa, Associazione Provinciale Liberi Artigiani.

La presentazione sabato 14 maggio, dalle 9 alle 12, a Palazzo Giordani, con ingresso da via Nervesa 1/A, piano rialzato, sala A. Aprono i lavori: Massimo Fabi, direttore Generale AUSL di Parma, Gianluca Pirondi, direttore Dipartimento sanità pubblica AUSL di Parma, Andrea Fellini, Assessore ai Trasporti Provincia di Parma,  Angelo Andretta direttore INAIL, Eugenio Amorosa, comandante della Polizia stradale e Francesco Baldari direttore della Motorizzazione Civile.

Il progetto, che si svilupperà nel corso di due anni, prevede incontri formativi rivolti ai datori di lavoro e ai dirigenti delle aziende per la valutazione dei rischi e la definizione  di strategie operative da adottare in caso di presenza degli stessi.

Inoltre, sono previsti incontri di sensibilizzazione per tutti i lavoratori su temi sanitari: consumo di alcol, droghe e fumo,  patologie del sonno, cattive abitudini alimentari. I lavoratori saranno anche informati circa i dati epidemiologici sugli infortuni e malattie professionali, sulle novità introdotte dal codice della strada, sulle norme relative alla revisione dei veicoli e alla documentazione obbligatoria da tenere a bordo. 

 Questa iniziativa rientra nell’ambito del progetto della Regione Emilia-Romagna “Alcol e lavoro”.  

Note

Alcuni numeri:

 Infortuni sul lavoro settore trasporti provincia di Parma (fonte dati INAIL di Parma):

anno 2004: 952; anno 2005: 885; anno 2006: 930; anno 2007: 919; anno 2008: 842.

Diverse persone che hanno avuto la revisione delle patente per guida in stato di ebbrezza presso la Commissione Medico Legale del Dipartimento di Sanità Pubblica dell’AUSL di Parma nell’anno 2010 erano titolari di patenti superiori alla B.

Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 19 maggio 2011

In caricamento...