Guarda tutti i video


  • Segui il canale youtube

Come fare per...

Coronavirus, l’Ausl ringrazia le Associazioni di Cittadini stranieri per le attività di volontariato durante l’emergenza

Il ringraziamento della Commissaria Petrini alle associazioni che durante il lockdown si sono impegnate all’interno del progetto “Parmawelfare” a sostegno dei cittadini più fragili | Guarda la fotogallery

27/08/2020 - “Un grazie di cuore per il grande lavoro, a servizio della collettività, che avete offerto durante la fase più grave dell’emergenza Covid”. 

Con queste parole, la Commissaria straordinaria dell’Azienda Usl di Parma Anna Maria Petrini ha riconosciuto oggi il generoso e significativo impegno di quattro Associazioni di volontariato con sede a Parma, tutte composte da cittadini di origine straniera.

Si tratta dell’Associazione “Scanderbeg”, che ha prestato servizio alla Casa della Salute del Bambino e dell’Adolescente, l’Associazione “Al-Amal” al Centro screening senologico e le Associazioni “Donne di qua e di là” e “Romania chiama Parma”, attive rispettivamente al Servizio Protesica e Servizio di Diabetologia della Casa della Salute Pintor. Durante il lockdown, queste Associazioni hanno collaborato con i servizi aziendali, all’interno del Progetto Parmawelfare,  per garantire l’accesso a strutture e servizi delle persone più fragili più esposte agli effetti dell’emergenza.

Ai rappresentanti di queste realtà è stata consegnata una pergamena a ricordo e ringraziamento.

Guarda la gallery

Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 27 agosto 2020

In caricamento...