Guarda tutti i video



  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

Coronavirus e vaccino: al via le prenotazioni per chi ha dai 75 ai 79 anni

Vaccinazioni anche per le persone “estremamente vulnerabili”: per loro non serve la prenotazione. Da lunedì 15 marzo, si tratta complessivamente di circa 38.000 persone

12/03/2021 - La campagna vaccinale contro il coronavirus prosegue. Da lunedì 15 marzo, le prenotazioni sono aperte anche a chi ha dai 75 ai 79 anni.

“Rivolgiamo un invito a tutti i cittadini con la vaccinazione già prenotata a  continuare ad avere fiducia nei vaccini - affermano all’unisono Anna Maria Petrini, Commissario straordinario dell’AUSL e Massimo Fabi, Direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria –. Come si è verificato in questi mesi, siamo sicuri che anche per le nuove fasce di popolazione ammessa vi sarà una significativa adesione, perché il vaccino è e rimane la migliore risposta e la più sicura contro il coronavirus”.

CHI HA DIRITTO Chi è nato tra il 1942 e il 1946 ed è residente o domiciliato a Parma e provincia, purché assistito da un medico di famiglia del territorio. Nel nostro territorio, si tratta di circa 20.000 persone.  

COME PRENOTARE Le vaccinazioni anti-covid19 si possono prenotare al numero verde dedicato alle vaccinazioni 800.608.062 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16 e il sabato dalle 9 alle 13, agli sportelli unici CUP dell’AUSL presenti su tutto il territorio provinciale (info su sedi e orari nel sito www.ausl.pr.it), nelle farmacie di Parma e provincia che già svolgono il servizio di prenotazione CUP, e con modalità online attraverso: il Fascicolo Sanitario Elettronico, l’App ER Salute, il CupWeb (www.cupweb.it).

COSA OCCORRE PER PRENOTARE Sono sufficienti i dati anagrafici – nome, cognome, data e comune di nascita – o, in alternativa, il codice fiscale. Non serve la prescrizione medica.

PER DISDIRE E SPOSTARE L’APPUNTAMENTO E’ necessario chiamare  il numero verde 800.608.062, o recarsi agli sportelli unici – CUP o in farmacia, o tramite le modalità on line sopra citate. Se impossibilitati a presentarsi è importante  disdire l’appuntamento, per consentire di occupare tutti i posti disponibili, ed evitare sprechi di vaccini e risorse.

COSA PORTARE IL GIORNO DELLA VACCINAZIONE Il giorno dell’appuntamento è necessario portare con sé, oltre alla tessera sanitaria. 

I PUNTI VACCINALI aperti a Parma e provincia sono 5. A Parma città all’Ospedale Maggiore e al Pala Ponti di Moletolo; in provincia gli altri 3: all’Ospedale di Vaio (Fidenza), alla Casa della Salute di Langhirano, alla sede dell’AVIS di Borgotaro. Le persone che non sono in grado di recarsi nei centri vaccinali, perché allettati e intrasportabili saranno contattate dal personale dell’AUSL per organizzare la vaccinazione a domicilio. Per coloro che necessitano di essere accompagnati nei centri vaccinali, verranno date le informazioni utili su come segnalare la necessità di un servizio di trasporto.

Sempre da lunedì 15 marzo, la campagna vaccinale inizia anche per una nuova categoria di persone: a prescindere dall’età, il vaccino è offerto a chi, per motivi di salute, è in condizioni di “estrema vulnerabilità”. A Parma e provincia, si tratta di circa 18.000 persone che hanno specifiche patologie valutate come particolarmente critiche, poiché correlate al tasso di letalità associata a Covid-19 per danno d’organo preesistente o compromessa capacità di risposta immunitaria all’infezione da SARS-CoV-2. L’elenco delle patologie è disponibile qui. Per queste persone non è necessaria la prenotazione, perché saranno contattate dai professionisti dell’AUSL. Già entro il prossimo 15/3, chi rientra in questa categoria di persone e ha dai 75 anni in su riceverà specifica comunicazione.

Proprietà dell'articolo
modificato:martedì 16 marzo 2021

In caricamento...