Guarda tutti i video

  • Segui il canale youtube

Come fare per...

Lagrisalute: le precisazioni dell’Ausl sul servizio di Guardia medica

Riapre inoltre dall'11 febbraio l’ambulatorio del medico di medicina generale a Ranzano e dal 19 quello di Monchio

11/02/2020 - Più tempestività negli interventi di emergenza nelle zone montane, più copertura del servizio anche durante il giorno, più competenze del personale sanitario sia in ambulatorio che a bordo degli automezzi, dotati ora di strumentazioni più avanzate.

Sono i principali vantaggi per chi vive a Monchio e Palanzano grazie all’attivazione dal 3 febbraio del Punto di soccorso avanzato a Lagrisalute, la Casa della Salute di Lagrimone, dove ora è operativa anche un’unica sede di Guardia medica per i due comuni e, in buona parte, per Tizzano. Ai residenti che hanno preso posizione sulla nuova collocazione del servizio di Guardia medica, l’Azienda Usl di Parma desidera fornire alcune precisazioni: la nuova collocazione della Guardia medica è stata prevista nell’ambito dell’attivazione a Lagrisalute di un Punto di soccorso avanzato, e assicura numerosi benefici per la gestione delle emergenze-urgenze delle popolazioni dei tre comuni (e della parte alta del Nevianese) e dei bisogni di continuità assistenziale (guardia medica) delle popolazioni.

In primo luogo, il personale di Lagrisalute è più esperto: sono medici e infermieri con specifiche competenze in emergenza-urgenza. Il medico è specialista in emergenza-urgenza territoriale e svolge servizio nelle ore notturne e durante le 24 ore nei festivi, in ambulatorio con funzioni di guardia medica o all’esterno sull’automedica per interventi eventualmente richiesti dal 118. L’infermiere in servizio è specializzato in emergenza: è quindi in grado di intervenire a bordo dell’automezzo su richiesta del 118 e svolge servizio nelle ore diurne dei giorni feriali garantendo così una copertura del servizio maggiore rispetto a prima. Con l’attivazione del Punto di soccorso avanzato a Lagrisalute, si riducono notevolmente i tempi di intervento in caso di emergenza in quanto gli automezzi di soccorso non partono più da Langhirano ma da Lagrimone. E’ sempre pienamente operativa la collaborazione del Punto di soccorso avanzato con le ambulanze della Croce Rossa delle sezioni di Tizzano, Palanzano, Monchio e Scurano. Tutti gli automezzi (auto medica e auto infermieristica) sono inoltre dotati di strumentazioni più avanzate rispetto a prima.

Intanto, riaprono gli ambulatori del medico di medicina generale anche a Ranzano e Monchio. Il dottor Leonardo Panini sarà dall'11 febbraio, all’ambulatorio di Ranzano in strada Val d’Enza 46, dove è presente tutti i martedì dalle 9,30 alle 12 e tutti i venerdì dalle 9 alle 12. L’ambulatorio di Monchio in via Monchio basso 14, riaprirà invece dal 19 febbraio ogni primo e terzo mercoledì del mese dalle 15 alle 16,30.

Proprietà dell'articolo
modificato:martedì 11 febbraio 2020

In caricamento...