Guarda tutti i video



  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

Cure sicure: la sanità si illumina di arancione

Torna a Parma e provincia la campagna "Sicurinsieme" con l’illuminazione della facciata dell’Ospedale di via Gramsci e del Municipio di Fidenza. Il 17 settembre stand informativi al Maggiore, alla Casa della Salute Parma Centro e in piazza Garibaldi a Fidenza. Video e materiale della campagna regionale on line

16/09/2021 - L’arancione, il colore della sicurezza delle cure. Per conoscere, per informarsi, per scelte consapevoli. Questo il significato della giornata Mondiale del World Patient Safety Day, a cui partecipano le Aziende sanitarie di Parma.

Per l’occasione il 17 settembre a Parma si illumineranno di arancione la palazzina d’ingresso dell’Ospedale Maggiore e il municipio di Fidenza.

“La Giornata è un'occasione per sensibilizzare tutta la comunità e non solo gli operatori sanitari  – spiegano Giovanna Campaniello, Responsabile del Governo clinico e Gestione del rischio di Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma e Paolo Giovanni Crotti Direttore Gestione del rischio clinico e Medicina legale dell’Azienda Usl – affinché ciascuno possa dare il suo contributo. Ogni giorno i professionisti delle due Aziende sono impegnati a garantire cure sicure per il miglioramento continuo della qualità clinica e assistenziale. Come ha dimostrato e sta dimostrando la lotta alla pandemia, il rafforzamento dell’alleanza tra operatori sanitari e cittadinanza è essenziale”.

Per venerdì 17 settembre numerose sono le iniziative in programma promosse dall'Ospedale Maggiore con due punti informativi dedicati, aperti dalle 10 alle 13. All’ingresso di via Gramsci sarà allestito uno stand nell’atrio del Padiglione Direzione dove i professionisti con i volontari del Comitato Consultivo Misto aziendale saranno a disposizione dei visitatori e dei pazienti per fornire informazioni, distribuire gadget e materiali informativi della campagna.

Quest’anno il focus dell’OMS è centrato sulle “cure materne e neonatali sicure”, con lo slogan “Agisci adesso per un parto sicuro e rispettoso”; pertanto in collaborazione con l'Unità Operativa Ostetricia e Ginecologia, sarà presente un altro punto informativo al padiglione Maternità, utile a informare le donne sulla sicurezza della cure nell'ambito del percorso nascita, dal consultorio fino alla post-dimissione.  

Sarà disponibile materiale informativo realizzato dalle studentesse del corso di laurea in Ostetricia dell'Università di Parma in occasione dell’iniziativa; gli operatori della Struttura indosseranno la spilla "World Safety Day - Cure materne e neonatali sicure", realizzata con il contributo dell’Assistenza Pubblica di Parma, con un logo creato ad hoc per la giornata dalle ostetriche dell'Ospedale. Contemporaneamente, nelle sale d'attesa della Maternità verrà proiettato un video realizzato dal personale del reparto di Ginecologia e Ostetricia sulle attività in corso.

Un'altra iniziativa promossa dall'Ospedale è la realizzazione del Calendario della Sicurezza delle Cure e delle Buone Pratiche 2022, che è stato distribuito nei reparti del Maggiore con l’obiettivo di sensibilizzare mensilmente i professionisti su un tema specifico diverso. Infine, come di consueto, la facciata storica del Maggiore si tingerà di arancione, colore simbolo della giornata, per tutta la settimana.

In città e in provincia, l’Azienda Usl di Parma organizza due punti informativi dalle ore 9 a Parma alla Casa della salute "Parma centro" e a Fidenza in Piazza Garibaldi. Durante le due iniziative, medici e ostetriche illustreranno il tema della Giornata, "Cure materne e neonatali sicure", diffondendo anche materiale informativo specifico sulla campagna regionale "Sicurinsieme".

Scarica il manifesto della giornata

L’Open Safety Day è la campagna promossa dalla Regione Emilia-Romagna in tutte le strutture di cura della Regione. Per questo verrà diffuso uno spot sui siti e sulle pagine social. L’obiettivo è quello di rafforzare i messaggi per la sicurezza, la partecipazione e la comunicazione sanitaria.

Leggi il comunicato stampa della Regione

Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 16 settembre 2021

In caricamento...