Guarda tutti i video



  • Segui il canale Youtube

Come fare per...

Coronavirus e vaccino: lunedì 26 aprile aprono le prenotazioni per chi ha dai 65 ai 69 anni

Nuova tappa dalle campagna vaccinale che riguarda circa 20.000 persone a Parma e provincia. Petrini e Fabi: “Andiamo avanti con le somministrazioni, certi che la vaccinazione sia la migliore risposta per superare la pandemia”

23/04/2021 - Nuova tappa della campagna vaccinale contro il coronavirus. Da lunedì 26 aprile le prenotazioni per le vaccinazioni sono aperte anche a chi ha dai 65 ai 69 anni, per continuare anche nei giorni successivi.

A Parma e provincia sono circa 24.000 i cittadini che appartengono a questa fascia d’età, ma circa 4.000 di loro hanno già un appuntamento programmato o addirittura hanno già ricevuto la somministrazione perché estremamente vulnerabili.

Ancora una volta l’invito a partecipare alla campagna vaccinale arriva da Anna Maria Petrini e Massimo Fabi, rispettivamente commissaria straordinaria Ausl e direttore generale dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria, che commentano così l’apertura del prossimo lunedì: “Andiamo avanti con le somministrazioni, dalla prossima settimana estese anche a questa nuova fascia di popolazione, certi che la vaccinazione sia la migliore risposta per superare la pandemia. Siamo in linea con la  tabella di marcia dettata a livello  nazionale e regionale – concludono -  L’organizzazione dei centri vaccinali di Parma e provincia è pronta anche per ampliare ulteriormente l’offerta giornaliera ed estendere la fascia oraria di apertura, compatibilmente con le disponibilità di vaccini che verranno consegnate”.

Si ricorda che questa fase della campagna prosegue per diverse settimane, con l’obiettivo di vaccinare tutti coloro che ne hanno diritto e che ne fanno richiesta. Per questo si invitano i cittadini a non concentrare tutte le richieste di appuntamento nella prima giornata di apertura delle prenotazioni: in questo modo si corre il rischio di sovraccaricare le linee telefoniche o i sistemi informatici di prenotazione, con conseguenti rallentamenti ed attese.

CHI HA DIRITTO - I nati tra il 1952 e il 1956residenti a Parma e provincia o  temporaneamente assistiti da un medico di famiglia del nostro territorio. Si ricorda che i cittadini che hanno avuto il covid-19 possono prenotare la vaccinazione a partire dal novantesimo giorno dalla guarigione.

COME PRENOTARE - Le vaccinazioni anti-covid19 si possono prenotare al numero verde dedicato alle vaccinazioni 800.608.062 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 16 e il sabato dalle 9 alle 13, agli sportelli unici CUP dell’Ausl presenti su tutto il territorio provinciale (info su sedi e orari nel sito www.ausl.pr.it), nelle farmacie di Parma e provincia che già svolgono il servizio di prenotazione CUP, e con modalità online attraverso: il Fascicolo Sanitario Elettronico, l’App ER Salute, il sito www.cupweb.it

COSA PORTARE IL GIORNO DELLA VACCINAZIONE - Il giorno dell’appuntamento è necessario portare con sé un documento di riconoscimento, il consenso informato e il foglio anamnestico compilati e firmati. Questi ultimi due  documenti, insieme al foglio informativo sul vaccino, sono consegnati al momento della prenotazione, se la prenotazione è effettuata agli sportelli unici-CUP e farmacie. I moduli sono invece da scaricare dal sito www.ausl.pr.it (sezione “Vaccinazioni anti-covid 19: tutto quello che c’è da sapere”) se si prenota telefonicamente.

IL VACCINO - Il giorno della somministrazione i medici presenti nei centri vaccinali valutano la condizione clinica e i dati anamnestici di ciascun cittadino e somministrano il vaccino raccomandato per la classe d’età.

PER DISDIRE E SPOSTARE L’APPUNTAMENTO - E’ necessario chiamare  il numero verde 800.608.062, o recarsi agli sportelli unici – CUP o in farmacia, o tramite le modalità on line sopra citate.

GLI ESTREMAMENTE VULNERABILI  - Chi rientra in questa categoria, a prescindere dall’età, non deve prenotare la vaccinazione, perché verrà contattato direttamente dall'Azienda Usl. Infatti, per queste persone, che proprio a causa dell’importanza della malattia di cui soffrono sono inserite in elenchi regionali e provinciali, è stato costruito un percorso dedicato. Più informazioni sono disponibili sul sito www.ausl.pr.it (sezione “Vaccinazioni anti-covid 19: tutto quello che c’è da sapere” – “Estremamente vulnerabili”).  

Proprietà dell'articolo
modificato:venerdì 23 aprile 2021

In caricamento...