Alzheimer e demenze: la prevenzione è possibile

In occasione della Giornata mondiale ecco un vademecum per mantenere in salute il cervello

21/09/2016 - Si celebra oggi 21 settembre la Giornata mondiale contro l’Alzheimer, la forma di demenza degenerativa più conosciuta e comune in Italia. La malattia comporta un generale e costante deterioramento, causato da danni alle cellule del cervello, delle memoria, del linguaggio e della comprensione  fino al punto in cui le persone che ne sono affette hanno bisogno di aiuto anche nelle attività più semplici. 

Sul territorio nazionale  le persone con demenza sono circa 1 milione. Nei giovani questa malattia è molto rara mentre la possibilità di svilupparla cresce con l’avanzare dell’età. Anche se la maggior parte delle persone anziane non sviluppa la malattia, con il progressivo invecchiamento della popolazione, il numero dei malati è destinato ad aumentare. È quindi sempre più frequente confrontarsi con questa malattia e con la preoccupazione che colpisca un nostro familiare o addirittura noi stessi, ed è altrettanto normale chiedersi se sia possibile fare qualcosa per evitare di ammalarsi o per riconoscere i sintomi iniziali della malattia.

Ovviamente avere il pieno controllo del proprio stato di salute non è realistico, ma è possibile adottare comportamenti e attenzioni che consentono di mantenere il nostro cervello attivo e in buona salute e riconoscere i campanelli d’allarme, cioè i primi segnali di demenza, in modo da attuare sin da subito tutte quelle strategie utili ad affrontarla al meglio.

Il vademecum "La salute inizia dal cervello! Le regole per mantenerlo attivo e prevenire le demenze",  realizzato dal Gruppo per la semplificazione e la chiarezza della comunicazione ai cittadini (tecniche “health literacy”) dell'Ausl di Parma, contiene semplici suggerimenti per adottare sani stili di vita e comportamenti utili a ridurre il rischio di sviluppare la malattia.

Scarica il vademecum

 

 

Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 29 settembre 2016

In caricamento...