Prevenzione degli incidenti domestici, la campagna regionale

Iniziative per chi è più a rischio, bambini e anziani, con filmati, opuscoli, locandine e spot tv

“Casa salvi tutti” è il messaggio che la Regione Emilia-Romagna ha ideato per la prevenzione degli incidenti domestici. Come noto, gli incidenti domestici riguardano in primo luogo i bambini e le persone anziane. E a loro sono rivolti specifici progetti di prevenzione, a sostegno dei quali sono stati realizzati opuscoli, locandine, brevi filmati che illustrano come, attraverso semplici precauzioni e semplici adeguamenti, si possano ridurre i fattori di rischio.


Quattro sono i progetti in campo in tutto il territorio regionale, 2 rivolti agli anziani, 2 rivolti ai bambini, portati avanti dalle Aziende Usl (Dipartimenti di sanità pubblica) con il coinvolgimento dei Comuni, della scuola, delle associazioni di volontariato.  

Oltre a una diffusione di piccoli spot video su 17 tv della regione, i materiali della campagna di comunicazione “Casa salvi tutti” sono a disposizione degli operatori delle Aziende Usl e degli educatori dei servizi per l’infanzia  per iniziative di comunicazione diretta. 

Tra i materiali, stati realizzati filmati di 5/10 minuti che, con ironia e leggerezza, aiutati anche da qualche personaggio animato, illustrano i rischi e indicano cosa fare per garantire la sicurezza dei piccoli e degli anziani.  “Attenti a quei due” è il titolo del filmato che ha per protagonisti i bambini; “Arturo, Anita e gli incidenti domestici” è il titolo del filmato che ha per protagonisti una coppia di anziani. I filmati sono proiettati  negli  incontri di discussione e approfondimento, durante i quali sono  anche sottoposte specifiche “check list”, e distribuiti due piccoli ma utili gadget: un paraspigoli a forma di tartaruga per i bimbi, una lucetta notturna per gli anziani.

Scarica il materiale della campagna dal sito regionale www.saluter.it

Note

Incidenti domestici, i dati

Si stima che in Emilia-Romagna ogni anno circa il 19% della popolazione subisca un incidente domestico (indagine Passi, 2006): ogni anno 130.000 persone per questo motivo accedono al Pronto soccorso e, di queste, circa 10.000 vengono ricoverate, dati elaborati dal sistema "Sistema informativo nazionale sugli incidenti in ambiente di civile abitazione", Istituto superiore di sanità; 2006; tale sistema dice anche che la dinamica più frequente in caso di incidente domestico è la caduta (49,3%) e che il fenomeno è in crescita (era il 43,6% nel 2003).
Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 24 gennaio 2013

In caricamento...