A Vaio donata una "libralberia" per il day hospital oncologico

Una libreria in legno a forma di albero è il dono realizzato dagli alunni di Forma Futuro

07/06/2023 - E’ molto di più di una semplice libreria: è una “libralberia”, una libreria a forma di albero, interamente ideata e realizzata dai ragazzi del secondo anno di Operatore meccanico di Forma Futuro sede di Fidenza per il Day hospital oncologico dell’Ospedale di Vaio.

Il progetto è nato grazie alle competenze acquisite dagli alunni al laboratorio di falegnameria unite al desiderio di donare qualcosa che fosse bello per gli occhi, ma anche utile alle tante persone – utenti e accompagnatori - che accedono al servizio sanitario. Con la supervisione del docente di matematica e del laboratorio di falegnameria Matteo Salsi insieme al collega Emiliano Saccani,   l’entusiasmo dei ragazzi ha fatto sì che la costruzione della “libralberia” avvenisse a  tempo di record:  un solo mese. Montata da due docenti della scuola, la nuova libreria è già fruibile, perché su ogni scaffale – o meglio, su ogni ramo – sono già disponibili numerosi libri.

“Grazie ragazzi! Avete lasciato in modo indelebile il segno forte ed evidente della vostra capacità ed energia positiva  – ha affermato Antonio Balestrino, direttore del Presidio ospedaliero dell’Azienda Usl, in occasione dell’incontro con gli studenti, organizzato nei giorni scorsi  – Il servizio pubblico è di tutti e voi, con questa bella realizzazione, avete contribuito ad arricchirlo e al contempo ne siete diventati parte”“Questa libreria a forma di albero rappresenta la continuità della vita, che in un servizio come questo è segno di speranza, grazie per questo regalo” sono state le parole di Efrem Conversi, direttore dell’U.O. Day hospital oncologico. Il servizio segue circa 1.000 persone all’anno, con ambulatori dedicati di oncologia ed ematologia e che assicura visite, attività di follow up e sedute di chemioterapia.

La collaborazione tra l’Azienda Usl e Forma Futuro, ente di formazione dei Comuni di Parma, Fidenza e Fornovo, è pluriennale: Azienda sanitaria e istituto scolastico sono partner per la formazione dei futuri operatori socio-sanitari, che periodicamente fanno stage all’Ospedale di Vaio o nei servizi sanitari territoriali del Distretto di Fidenza.

“Come un albero, la nostra collaborazione ha radici profonde ed è alimentata da reciproca fiducia”, ha dichiarato Daniela Poliedri, coordinatrice dei servizi esternalizzati dell’Ospedale di Vaio. 

La vice direttrice di Forma Futuro, Cornelia Bevilacqua ha portato i saluti del presidente Vincenzo Bernazzoli e del direttore generale Mirco Potami e ha  voluto ricordare che “i nostri ragazzi sanno quanto sia importante conoscere e saper fare, ma anche che è necessario saper essere”. “Con questa realizzazione hanno dimostrato di aver appreso l’etica che deve contraddistinguere ogni mestiere”.

Parole di apprezzamento  sono state espresse anche da Anna Pedretti, consigliera del Comune di Salsomaggiore che ha ringraziato la Scuola e i ragazzi per aver messo a disposizione la loro creatività e capacità e Andrea Massari, sindaco del Comune di Fidenza che ha ricordato come la formazione sia un pilastro del servizio pubblico.

All’incontro erano presenti anche Andrea Deolmi, direttore del distretto di Fidenza, Monica Abbatiello, dirigente delle professioni sanitarie, insieme alla coordinatrice del Day hospital oncologico Lucia Aldigeri e al personale del reparto. Per Forma Futuro, hanno partecipato la coordinatrice del corso di Operatore meccanico Giorgia Vitali, il referente sede di Fidenza Alessandro Ghillani, la responsabile dell’area socio-sanitaria Emanuela Colla e il docente Matteo Salsi.

Proprietà dell'articolo
modificato:lunedì 4 marzo 2024

In caricamento...