Centro per la diagnosi, la cura e lo studio dei disturbi della comunicazione e della socializzazione

Il Centro per la diagnosi, la cura e lo studio dei disturbi della comunicazione e della socializzazione dell’Azienda Usl di Parma è nato nel 2009. La struttura, di proprietà dell’Ausl, è stata ristrutturata, anche grazie al Comune di Parma, che ha destinato una donazione del Dott. Emisardo Adami.

L’Azienda Usl e il Servizio Disabili del Comune di Parma hanno costituito un gruppo di lavoro, composto da professionisti di Ausl, Comune, del Dipartimento di neuroscienze dell’Università di Parma, dell’Ufficio scolastico provinciale e dei rappresentanti dei genitori e delle loro associazioni, per lo sviluppo del progetto del Centro.

Il Centro è un luogo di diagnosi, terapia e riabilitazione, di incontro, di formazione e di ricerca. Un luogo per tutte le famiglie e le diverse Associazioni che nel territorio si occupano di autismo, per promuovere e realizzare una presa in carico globale della persona e delle famiglie, un luogo di coordinamento tra Azienda Usl, Comune di Parma, Università degli Studi di Parma e Ufficio Scolastico Provinciale.

Nel Centro trova sede operativa il Team provinciale per i disturbi dello spettro autistico dell’Azienda Usl, composto da professionisti dell’Unità operativa complessa di Neuropsichiatria dell’infanzia e dell’adolescenza dei Dipartimento assistenziale integrato salute mentale-Dip.Patologiche. Il Team è riferimento tecnico provinciale di diagnosi, cura e controllo periodico delle situazioni in carico.

L’Area Servizi per Disabili del Comune di Parma, in questi anni, ha garantito un affiancamento e un sostegno alle famiglie con bambini autistici, favorendo nelle scuole la continuità negli anni dell’educatore socio assistenziale, per offrire sicurezza e stabilità al bambino nel contesto scolastico; sono stati proposti anche corsi di formazione specifici agli educatori per dar loro gli strumenti adeguati per un corretto sostegno.

All’interno del Centro, trova occasione di sviluppo e integrazione con i servizi territoriali l’attività di ricerca-azione del Dipartimento di neuroscienze dell’Università di Parma, diretto dal prof.Rizzolatti, rivolto allo studio dello sviluppo motorio e linguistico dei bambini con disturbi dello spettro autistico.

Anche l’impegno dell’Ufficio scolastico provinciale è stato costante all’interno del citato gruppo di lavoro che ha elaborato il progetto oggi realizzato, come è stato fondamentale il contributo dei famigliari e delle loro associazioni nel formulare in quella sede proposte di interventi di miglioramento. La scuola infatti su queste tematiche è ambito di prioritario intervento informativo, formativo e di consulenza esperta verso personale docente e non docente.

L’obiettivo fondamentale delle attività del Centro è quello di raggiungere una diagnosi corretta e fornire ai pazienti, di età compresa tra i primi anni di vita e l’età adolescenziale-adulta, le competenze riabilitative necessarie e a sviluppare un progetto riabilitativo globale volto alla massima autonomia nella vita personale e sociale, evitando agli utenti la dispersione e la disomogeneità degli interventi. Per ciascuna fascia d'età sono previsti spazi di lavoro individuale e di gruppo (strutturati e non) e laboratori. In particolare è disponibile una cucina e una stanza relax fornita di letto, per promuovere abilità domestiche e di autonomia personale. Anche gli spazi comuni sono debitamente attrezzati e organizzati per rispondere alle esigenze dei pazienti autistici. Gli spazi esterni sono ugualmente divisi e strutturati per le diverse fasce d'età.

Il Centro è aperto da lunedì a giovedì dalle 8.30 alle 18.30; venerdì dalle 8.30 alle 13

Referente: Dott.ssa Marta Godio

 

Indirizzo

via La Spezia n. 147 Parma

Comune

Parma - 43100 (PR)

Telefono

0521.393700

Fax

0521.988293

Note

Le persone seguite dall'Azienda USL di Parma, al 31/12/2016 sono 236, di cui 123 sono in carico al Centro.

In particolare, nel 2016-2017, sono stati avviati progetti sperimentali tuttora in corso, quali:

"Ricette di autonomia": gruppo di lavoro con quattro ragazzi delle superiori, che ha come oggetto l'esperienza condivisa del pasto e della sua preparazione, con uscite al supermercato per fare la spesa, unendo l'attività del cucinare con l'esperienza sociale;

“La petite boutique de la ferme”: laboratorio in Fattoria a Vigheffio, rivolto a 6 ragazzi over 14 anni, per l’acquisizione e il potenziamento della manualità grossolana al fine di favorire la cooperazione;

“Kick Boxing”: laboratorio sportivo, rivolto a 8 ragazzi over 14 anni, con l'obiettivo di favorire l’apprendimento della disciplina delle arti marziali e consolidare le autonomie legate alla cura di sé;

“Triathlon”progetto sperimentale con il CUS Parma per alcuni ragazzi. I giovani atleti sono accompagnati dalla figura dell’educatore che personalizza la proposta del l’istruttore, con l’obiettivo di favorire l’indipendenza;

Progetti Estivi: attività socializzanti in piccolo gruppo condotto da figure educative volte a favorire le autonomie, le abilità sociali e la conoscenza di luoghi della provincia.

vai alla mappa

Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 30 marzo 2017

In caricamento...