Residenza terapeutica intensiva e post-acuzie per minori AVEN

La Residenza terapeutica intensiva e post-acuzie per minori AVEN è un centro a totale gestione pubblica istituito dopo un iter preparatorio delle Neuropsichiatrie Infanzia e Adolescenza delle Aziende di AVEN (che raggruppa le Aziende sanitarie pubbliche di Piacenza, Parma, Reggio-Emilia e Modena).

La struttura è dotata di 8 posti letto, più uno dedicato alle emergenze/pronte accoglienze ed è rivolta  ad adolescenti di età compresa tra i 10 e i 17 anni affetti da patologie psichiatriche dell’età evolutiva. 

Obiettivo del Centro è offrire ai giovani ospiti un progetto terapeutico-riabilitativo individualizzato – condiviso anche con la famiglia -  finalizzato ad aumentare la capacità riflessiva, ridurre i comportamenti a rischio, migliorare l’adattamento sociale e relazionale, sostenere un adeguato livello di autonomia e favorire il reinserimento scolastico e/o l’avviamento professionale.

L’équipe di 20 professionisti che lavora nella struttura è composta da un medico psichiatra, un medico neuropsichiatra infantile, uno psicologo, educatori professionali, infermieri, un assistente sociale e operatori sanitari in grado di garantire prestazioni diagnostiche, riabilitative e terapeutiche.

L’accesso alla Residenza avviene tramite segnalazione dei Centri di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’Adolescenza delle province di AVEN.

La permanenza in struttura e' modulata in base alle esigenze cliniche dell'ospite e al suo percorso di cura.

I ragazzi al Centro trascorrono le loro giornate tra le attività scolastiche (compatibilmente con le condizioni di salute), le attività terapeutico-riabilitative, che, in base ai progetti individualizzati sono svolte singolarmente e/o in gruppo e le attività ricreative-socializzanti. Anche il “tempo libero”, se ben organizzato, diventa infatti un’opportunità di crescita e recupero delle proprie competenze. Sono organizzate uscite per fare piccole spese, per andare al ristorante, a teatro, … Inoltre, il Centro è convenzionato con la palestra del Comune, adiacente la struttura, dove i giovani possono fare attività motoria, in questo periodo, ad esempio, è possibile frequentare un corso di kickboxing. Infine, ogni ragazzo viene coinvolto attivamente nella gestione domestica della quotidianità residenziale al fine di sviluppare  e migliorare le autonomie individuali. Ogni ospite, può ricevere visite tutti i giorni, dalle 16 alle 19, previo accordo con l’équipe.

La struttura, di proprietà del Comune di Torrile, è stata completamente ristrutturata e riqualificata. E’ posta su due piani.

A piano terra si trovano oltre agli studi degli operatori, un’ampia sala dove i ragazzi consumano i pasti, guardano la tv, ascoltano la musica. Dalla stanza si può accedere al giardino, dotato di gazebo. Per chi vuole e sa suonare, è disponibile una pianola. Vi sono poi una piccola cucina e un’altra ampia stanza dedicata alle attività ricreative. Al primo piano, ci sono le stanze, tutte a 2 letti (tranne una, che è singola), ciascuna con bagno. Vi sono, infine altri studi, del personale. Le pareti sono dipinte con colori pastello, che rendono la struttura molto accogliente.

Prevista dalla programmazione della Regione Emilia-Romagna e della Conferenza Territoriale Sociale e Sanitaria di Parma, la Residenza vede la positiva collaborazione dei servizi sociali, della scuola, del sistema giudiziario, delle cooperative, del volontariato e del Comitato Utenti e Familiari (CUF) di Parma.

Il Centro si avvale delle attività di formazione e di supervisione di professionisti  dell’Università di Parma e dell'Istituto Scientifico di Ricerca "Stella Maris" di Pisa.

 

Responsabile: dott.ssa Antonella Squarcia 

Indirizzo

Piazzale Pertini, 2 (via Rivola) - San Polo di Torrile

Comune

Torrile - 43030 (PR)

Telefono

0521.393958

vai alla mappa

Proprietà dell'articolo
modificato:venerdì 14 marzo 2014

In caricamento...