Guarda tutti i video


  • Segui il canale youtube

Come fare per...

Esenzioni per ticket sanitari: le novità da gennaio

Per i disoccupati e i lavoratori colpiti dalla crisi prorogata l’esenzione fino al primo marzo; senza scadenza alcune esenzioni per reddito. A Parma e provincia, interessate oltre 4.600 persone

10/01/2020 - L’anno nuovo porta alcune novità per le scadenze dei certificati di esenzione dal pagamento di ticket per prestazioni sanitarie – visite ed esami specialistici.

ESENZIONI ILLIMITATE Alcune esenzioni per reddito, cioè la E03 per i titolari di assegno sociale  e la  E04 per i titolari di pensione minima, da gennaio 2020 diventano illimitate, in modo automatico. Pertanto, i titolari non devono recarsi agli sportelli unici-CUP dell’AUSL per rinnovarle. Resta compito dei cittadini comunicare allo sportello unico-CUP dell’AUSL  eventuali variazioni al proprio reddito.

ESENZIONI PROROGATE Le esenzioni rilasciate nel 2019 per disoccupati (E02) e lavoratori colpiti da crisi (E99) sono prorogate fino al primo marzo 2020. La proroga di queste esenzioni è effettuata in modo automatico, pertanto, i titolari mantengono il diritto all’esenzione per i mesi di gennaio e febbraio. Per rinnovare l’esenzione di quest’anno, dunque, c’è  tempo fino al primo marzo, recandosi agli sportelli unici-CUP dell’AUSL. Clicca qui per saperne di più

CHI E’ INTERESSATO A Parma e provincia, sono interessati a queste novità oltre 4.600 persone, la quasi totalità è titolare di E02 e E99. A loro è rivolto l’invito dell’Azienda USL a non recarsi agli sportelli unici-CUP in questi giorni di inizio anno, perché per il rinnovo, c’è tempo fino al primo marzo 2020.

NEL DETTAGLIO L’esenzione E02 riguarda i disoccupati, già precedentemente occupati alle dipendenze, e loro familiari a carico, appartenenti a un nucleo familiare con reddito complessivo inferiore a 8.263,31 euro, incrementato fino a 11.362,05 euro in presenza del coniuge e di ulteriori 516,46 euro per ogni figlio a carico. L’esenzione E99 riguarda i lavoratori che hanno perso il lavoro, sono in cassa integrazione, in mobilità o con contratto di solidarietà, e i familiari a loro carico. Queste persone vengono esentate dal pagamento del ticket per prestazioni di specialistica ambulatoriale e di farmaceutica (farmaci di classe A). Resta compito dei cittadini revocare l’esenzione (E02 e E99) qualora vi siano modifiche nelle condizioni che ne hanno concesso il diritto.

Si ricorda che l’attestato di esenzione può essere scaricato e stampato dal Fascicolo Sanitario Elettronico.

Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 16 gennaio 2020

In caricamento...