Piede diabetico: prevenzione e cura

Il piede diabetico è una complicanza che fa seguito ad alterazioni neurologiche o circolatorie specifiche del diabete (la neuropatia e la vasculopatia periferica).

La  ridotta sensibilità agli stimoli dolorosi o la cattiva circolazione possono portare alla comparsa di piccole ulcerazioni alle dita o alla pianta del piede che se non curate in tempo possono complicarsi fino a richiedere una amputazione.

La prevenzione è la migliore arma a disposizione del diabetico, piccole “buone maniere” di vita quotidiana possono aiutare ad evitare l'insorgenza di questa complicanza.

I capisaldi della prevenzione sono diversi: fra i più importanti la regolare ispezione e del piede e della scarpa oltre che la medicazione precoce anche di una lesione apparentemente di piccole dimensioni. Tra gli accorgimenti da seguire, è bene non utilizzare calzature strette, calze rammendate e callifughi, non camminare scalzi, evitare, d'estate, la sabbia bollente o i bordi troppo caldi di una piscina.

La prenotazione per le medicazioni può essere effettuata con ricetta rossa del Medico di famiglia "visita angiologica internistica" presso Ambulatorio delle ulcere del Polo Sanitario di Colorno.

Prevenzione Piede Diabetico:
cosa è bene fare

1. Lavare quotidianamente i piedi  con acqua tiepida e sapone neutro e asciugare delicatamente ma accuratamente anche fra le dita dei piedi; usare creme ammorbidenti

2. Controllare tutti i giorni anche la pianta del piede (se serve con uno specchio, con attenzione!)

3. Tagliare le unghie con forbicine a punte smusse o meglio con lime di cartone, le unghie devono essere tenute dritte

4. Usare scarpe comode e morbide, controllare lo stato di usura anche all'interno; non indossare  scarpe nuove per periodi troppo lunghi

5. Se compaiono lesioni contattare subito il proprio Medico o il Centro diabetologico di riferimento

Prevenzione Piede Diabetico:
cosa non fare

1. Non applicare borse di acqua calda o termofori sui piedi

2. Non effettuare lavaggi o pediluvi troppo prolungati o con acqua troppo calda (verificare la temperatura con il gomito, non superiore a 37°)

3. Non calzare scarpe strette, rovinate, sandali o zoccoli che possono provocare lesioni

4. Non usare calze rammendate o troppo ruvide

5. Non camminare a piedi nudi o su superfici troppo calde (spiaggia, bordo della piscina)

6. Non usare forbici appuntite o lime metalliche

7. Non tagliare le unghie da solo se si ha problemi di vista

8. Non usare sostanze chimiche (ad esempio cerotti cheratolitici) in presenza di calli

Proprietà dell'articolo
modificato:martedì 3 dicembre 2013

In caricamento...