Vaccinazione contro la febbre gialla

La febbre gialla è una malattia virale infettiva, definita anche febbre amarillica, dovuta a un Arbovirus (denominato virus amarillico) e viene trasmessa, mediante puntura, dalle femmine di una specie di zanzare (Aedes aegypti). 

La malattia è diffusa nelle zone tropicali dell'Africa centroccidentale e del Sudamerica. 

La febbre gialla si manifesta con sintomi acuti: febbre, brividi, mal di testa, dolori muscolari, nausea, vomito. Quindi compare ittero (colore giallo della pelle). Nei casi più gravi si hanno emorragie mucose ed interne. Può essere molto grave, spesso mortale.

Non esiste una terapia contro il virus febbre gialla, ma è possibile la prevenzione attraverso un vaccino.

Prima della partenza per uno dei Paesi in cui la febbre gialla è endemica, è quindi necessario sottoporsi a vaccinazione profilattica.

La vaccinazione consiste in una singola iniezione sottocutanea nella parte alta del braccio. Viene rilasciato un certificato internazionale, che ha validità legale a partire dal decimo giorno dopo la vaccinazione ed è valido per tutta la vita. Tale disposizione dell'OMS (in vigore dal 11/07/2016) è valida sia per i certificati già rilasciati che per quelli di nuova emissione.

Possono comparire lievi disturbi nel sito di iniezione (rossore, gonfiore, dolore). Inoltre, dopo 5-12 giorni dalla vaccinazione, possono comparire febbre, cefalea e dolori muscolari (secondo alcuni studi nel 10% dei casi).

Le controindicazioni a questo vaccino sono: allergia alle proteine di pollo o dell’uovo, gravidanza, età superiore ai 60 anni in presenza di patologie neurologiche e/o multiorgano, stati di immunodepressione sia congenita che acquisita, patologie del timo, miastenia grave (malattia del sistema nervoso che provoca debolezza muscolare generalizzata), età inferiore ai 6 mesi.

Per le donne in gravidanza ed i bambini di età inferiore ai 9 mesi, se il viaggio non è rinviabile, occorre un’attenta valutazione del rapporto rischio-beneficio. A tutti coloro che per motivi di salute non possono essere sottoposti alla vaccinazione viene rilasciato un certificato di esonero, in sostituzione del certificato internazionale di vaccinazione.

La vaccinazione deve essere eseguita almeno 10 giorni prima della partenza.

La vaccinazione per la febbre gialla è effettuata dai Servizi di Igiene pubblica del proprio Distretto di residenza (sia per adulti che per bambini) su appuntamento e ha un costo totale di 31€ (16€ di tariffa regionale e 15€ di somministrazione). Per i viaggiatori per motivi umanitari e di volontariato tutte le vaccinazioni praticate sono completamente gratuite.

Dove rivolgersi

Distretto di Parma 
via Vasari 13/A - Parma;  telefono: 0521.396437 
La prestazione è effettuata su appuntamento telefonico. E' possibile telefonare dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 12. Orario ambulatorio dal lunedì al venerdì dalle ore 8 alle 12, giovedì anche al pomeriggio dalle 14 alle 17. 


Distretto di Fidenza

Fidenza – via Don Enrico Tincati, n. 5 - Fidenza c/o Complesso sanitario di Vaio

Noceto – via Carlo Alberto Dalla Chiesa n. 5/A

Casa della Salute di San Secondo – piazza Martiri della Libertà n. 24

Prenotare l’appuntamento, telefonando al n. 0524.515481 dal lunedì al venerdì dalle 10 alle 13

 

Distretto Sud Est 
via Roma, n. 42/1 – Langhirano; 
telefono: 0521.865301
Prenotare l’appuntamento, telefonando al n. 0521.865107 dal lunedì al venerdì dalle 12 alle 13

 

Distretto Valli Taro e Ceno
via Benefattori n. 12 - Borgo Val di Taro; 
telefono: 0525.970328
La prestazione è effettuata su appuntamento nelle giornate di lunedì, mercoledì e giovedì dalle 9 alle 12

Proprietà dell'articolo
modificato:giovedì 1 giugno 2017

In caricamento...